SCHIZZANO MORTI E CONTAGI: I DECESSI ‘SGOMBERANO’ LE TERAPIE INTENSIVE

Condividi!

Sono 29.003 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Lo riporta il nuovo bollettino del ministero della Sanità. Da ieri sono stati registrati altri morti 822 morti che portano il totale a 52.850 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia. I casi totali di Covid superano il milione e mezzo attestandosi su 1.509.875.

Sono 29.003 i nuovi contagi da coronavirus in Italia segnalati oggi nel bollettino del ministero della Salute su 232.711 tamponi. In forte rialzo rispetto a ieri, quando erano stati 25.853 i nuovi contagi a fronte di 230.007. La percentuale positivi-tamponi torna a salire a 12,4% dall’11,2% di ieri.

Da ieri sono stati registrati altri morti 822 morti. I ricoveri in regime ordinario diminuiscono di 275 unità (in totale sono 34.038). Calano di 2 le terapie intensive: le centinaia di morti al giorno stanno ‘liberando’ gli ospedali nel modo sbagliato. Ieri i morti erano stati 722. In pratica, 822 persone non sono più ricoverate perché morte, significa che, al netto di queste povere vittime, ci sono quasi 600 ricoverati in più.

E’ LA STORIA DI UN ENORME FALLIMENTO DEL GOVERNO: L’ITALIA HA IL RECORD DI MORTI PER I PAESI SVILUPPATI.

Questo significa una tra le due possibilità: il governo non ha preparato il sistema sanitario, preferendo ‘investire’ in hotel per clandestini, oppure spacciano per morti da coronavirus quelli che muoiono con il coronavirus ma di altre patologie che li avrebbero uccisi nel giro di pochi giorni.

In entrambi i casi, questo governo ha fallito. Questo governo deve andare a casa. E l’opposizione educata che collabora con i criminali abusivi deve andare a fare in culo.




Vox

7 pensieri su “SCHIZZANO MORTI E CONTAGI: I DECESSI ‘SGOMBERANO’ LE TERAPIE INTENSIVE”

  1. “Mattarella deve crollare inevitabilmente sotto il peso dell’aumento dei contagi, dell’aumento dei morti, del sovraffollamento degli ospedali e e dell’esaurimento nervoso dei medici italiani, e sotto il peso della crisi economica e dell’aumento della povertà e della disoccupazione nonché dell’invasione africana e delle tensioni sociali che ne conseguono. Il governo può realmente crollare e con lui anche la caduta imminente di Mattarella.” – Marcofrollini, filosofo di Voxnews.

    1. E’ una sintesi corretta del mio pensiero ma disconosco il virgolettato. Mattarella deve crollare, confermo, ha fatto il bulletto come a suo tempo fecero Scalfaro e Napolitano pur non avendone il carattere. Crollera’, si e messo in un ruolo che non è il suo, ha fatto il furbo blinda di Conte ma in questa situazione di guerra crollera’!

  2. Nonostante il rapporto tra positivi su nuovi casi testati passi, dal sospetto 22,64% di ieri al 26,30% di oggi, l’epidemia e’ comunque risolta: le nuove disposizioni date agli ospedali funzionano, a botte di 700 financo 800 morti al giorno gli ospedali sono invincibili ed il coronavirus e’ bello che debellato! Le terapie intensive, e’ vero, sono le prime a beneficiare delle innumerevoli dipartite dei vecchietti, ma alla lunga sono gli stessi reparti ordinari a beneficiare dello svuotamento, perché come in un circuito di morte i malati vengono pompati là dove muoiono i gravissimi ad un ritmo prodigioso. Salvi gli ospedali, il governo e’ salvo: non c’è’ dubbio che la strategia di massimizzare i morti non e’ casuale, anzi e’ l’unica in grado di trarre d’impaccio chi amministra. Ospedali vuoti e cimiteri pieni, ormai le sceneggiate dei carri dell’esercito con le bare dentro non inteneriscono più nessuno. Aprite le discoteche e fatela finita. Viva il coronavirus.

  3. Cose veramente da (ex-)manicomio. Cioè è ormai stracomprovato che i “tamponi” (unico sistema non-“diagnostico impiegato) non valgono, scientificamente, un misero tubo e che le “statistiche” quotidianamente propagandate da governopposizione e dai suoi media, anche (ma non solo) perciò sono del tutto inaffidabili – restando poi, comunque, il fatto che a tutt’oggi nel medesimo periodo dell’anno scorso i morti in Italia sono stati DI PIU’, non di meno… qui, roboticamente, implacabilmente, si continua con ‘sta laida tiritera diurna funeraria + adeguati commenti frollinici. Siamo (meglio: SIETE) messi male.

  4. i morti si contano a fine anno quando l’ISTAT ci darà i numeri reali e allora vedremo se veramente ci sono tanti decessi in più o se è tutta una balla. Io credo che lo scostamento rispetto agli anni precedenti non sarà grande, forse qualche migliaio di morti in più o in meno. Vedremo, così la finiremo di dare i numeri giornalieri

  5. “forse qualche migliaio di morti in più o in meno”… sì, appunto… per adesso (e siamo alla fine di novembre) sono IN MENO… e si osa ancora parlare di “pandemia”???????!!!…

  6. Le due possibilità non sono affatto mutualmente esclusive, anzi direi che sono vere entrambe. Poi quando si fa schiattare uno facendogli attendere il risultato del tampone oppure con cure non adeguate, è meglio che risulti positivo all’unica causa di morte rimasta in vita, altrimenti qualcuno potrebbe anche finire in gabbia. Senza contare che i ricoverati covid rendono meglio dei pazienti normali, altro incentivo alla classificazione “pandemicamente corretta”. In ogni caso, il messaggio è “fatevela sotto e affrettatevi per il black friday vaccinale”.

Lascia un commento