Sgarbi sfida i musulmani: “Bestie, il vostro Allah non è grande è un mostro”

Condividi!

“Bestie. Il vostro Allah non ha nulla di grande se per mostrargli fede dovete sgozzare le persone. In realtà voi pregate” qualcosa di diverso: un mostro che semina morte e odio”. Questo il tweet di Vittorio Sgarbi in merito all’attentato a Nizza, tre morti nella cattedrale Notre Dame e dove è stata decapitata una donna.




Vox

19 pensieri su “Sgarbi sfida i musulmani: “Bestie, il vostro Allah non è grande è un mostro””

  1. Allah Maiale
    Allah Porco
    Allah mangiamerda
    Allah scopafroci
    Allah finocchio di merda
    Allah mongoloide
    Allah ritardato
    Allah muso nero
    Allah inculabambini
    Allah serpente
    Allah porco
    Allah transessuale
    Allah figlio di puttana
    Allah testa di cazzo
    Allah sucaminchie
    Allah scroto di merda

  2. Un dio che ti chiede di uccidere per suo conto e nel suo nome, non è per definizione un Dio: di fatto se lo fosse non avrebbe bisogno del tuo aiuto per raggiugere i suoi obiettivi.
    Solo un demonio chiederebbe queste cose.

    1. Ragioniamo.

      Se esistesse un qualsiasi dio onnipresente, onnisciente e onnipotente (come molte confessioni descrivono il proprio dio) sarebbe perfettamente in grado di fermare pure il demonio. In caso non lo facesse, sarebbe per via di una scelta priva d’ogni condizionamento (cosa potrebbe mai condizionare un’entità divina con le tre caratteristiche prima elencate?), quindi il male sarebbe comunque frutto della volontà del dio in questione, essendo il demonio solo un suo strumento (non è possibile ammettere l’esistenza contemporanea di due entità ugualmente onnipresenti, onniscienti e onnipotenti con volontà in contrasto).

      Lo stesso ragionamento, potenziato per ovvie ragioni, si applica per il male compiuto dalle persone per concessione del presunto “libero arbitrio” – l’entità che (onnipresente, onnisciente e onnipotente) lasciasse libera un’inezia come una persona umana di compiere il male, sarebbe primo responsabile per VOLONTA’ PROPRIA DI OMISSIONE del male commesso da colui al quale avrebbe potuto agevolmente impedire di nuocere.

      Suvvia, che ci vuole!

      1. Non sono forte in filosofia, ma mi sento di dissentire.
        Purtroppo non sono capace di spiegarmi, e piuttosto che dire cavolate mi astengo dal provarci. La butto lì che ad intuito mi pare perfettamente possibile (oltre ad essere l’insegnamento cristiano: se si crede allesistenza di Dio si crede anche all’esistenza di Satana, etimologicamente “il Nemico”).
        E dire che mi ritengo agnostico positivo, ma immensamente grato per l’educazione religiosa ricevuta: avrei fatto puttanante immense se non fosse stato per quello. Molto peggiori che imprecare quando mi tiro una martellata sulle dita, così per dire.

          1. Ah beh, se sono dei connettori logici allora ci capisco qualcosa… ma sono compatibili USB o devo comprarmi un adattatore?

    1. Sì concordo. Purtroppo molti atei non hanno il coraggio di dire il vero come Sgarbi. In una maniera più cristiana, io dico che il nostro dio è risorto il loro è ancora sotto la polvere.

  3. tutti i vostri commenti mi fanno scompisciare. Siete semplicemente dei vigliacchi che vi nascondete da ragazzini quali siete dietro degli pseudonimi. Mettete i nomi veri e l’indirizzo, pagliacci. Poi vediamo quando vi vengono a trovare. Scommetto siete di milano o roma. E quando arrivano ditegli in faccia in modo che capiscano le vostre cazzate. Io invece non insulto l’Islam. Nemmeno nascosto dietro il mio pseudonimo.

    1. Ricordo che la Germania fosse alleata dell’Impero Ottomano a quei tempi (pur collaborando con il sionismo, seppure in modo un tantino perverso), e che il più santo (sebbene mangiapreti, e convinto antisionista, pur non avendo problemi con gli Ebrei in quanto tali) Mussolini fu Spada dell’Islam. Ora, se ho detto falsità, vi prego per il mio bene di farmelo sapere.

      1. Concordo però, che questi sono tempi in cui ci servirebbe avere quel tipo di convinzione e determinazione. Possibilmente con a capo uno che non sbrocca sul più bello e non porta un coltello ad una sparatoria.

Lascia un commento