Effetto porti aperti: quasi 20mila contagi e 151 morti, +79 in terapia intensiva

Condividi!

Il nuovo bollettino del ministero della Sanità registra 19.644 nuovi contagi a fronte di 177.669 tamponi. I decessi sono 151. Le terapie intensive aumentano di 79 unità.

Ieri erano stati 19.143 i nuovi contagi a fronte di 182.032 tamponi con 91 morti. Erano aumentate di 57 unità le terapie intensive.

L’estate di bagordi del governo con la movida dei barconi ha il suo effetto:




Vox

3 pensieri su “Effetto porti aperti: quasi 20mila contagi e 151 morti, +79 in terapia intensiva”

  1. Aumenta e non di poco il rapporto tra positivi e nuovi casi testati, che arriva al 17,91% (15,33% l’altro ieri e 16,72% ieri). Su 109.673 nuovi casi testati, che costituiscono il 61,73% del totale dei tamponi, i cosiddetti “positivi” sono stati 19.644. Come si è scoperto le terapie intensive non costituiscono più un problema, basta riservarle ai minori di 85 anni e dovrebbero essere più che sufficienti. Per i ricoveri invece basta sbattere fuori dagli ospedali i cosiddetti “positivi” che sono trattenuti solo per evitare che contagino i familiari, ce ne faremo una ragione. Abbiamo davanti almeno un mese di raddoppio delle curve a settimana a prescindere dalle misure del governo, fatta questa premessa ai primi di dicembre potremmo arrivare ai 1000 morti al giorno. Staremo a vedere.

Lascia un commento