Virologi contro governo: trend esponenziale, ormai è tardi

Condividi!

“Ci troviamo di fronte a un andamento esponenziale perche’ non abbiamo fatto quello che avremmo dovuto fare 2 settimane fa”. Cosi’ Walter Ricciardi, professore di igiene all’Universita’ Cattolica e consigliere del ministro della salute Roberto Speranza, durante la conferenza stampa online di presentazione del Festival della Salute globale. Gia’ oggi, ha precisato Ricciardi, “nelle aree metropolitane c’e’ un indice di trasmissione del 2.3, significa che il raddoppio dei casi puo’ avvenire di giorno in giorno, come gia’ iniziamo a vedere in Lombardia. Due settimane fa ho detto che viaggiavamo sulla lama del rasoio e avevo previsto i 16.000 casi prima di Natale. Ma li abbiamo avuti ieri”.

“A marzo temevo la battaglia di Milano, ma fu evitata grazie alla relativa tempestività del lockdown. Adesso stiamo per averla, perché l’infezione dilaga”. Così Massimo Galli, direttore Malattie infettive dell’ospedale Sacco a Agorà su Rai3. “Ora a Milano la gente è suscettibile ad infettarsi, il timore che l’infezione dilaghi è reale ed è testimoniato da quello che vediamo negli ospedali”.

“Se la tendenza non viene invertita nei prossimi 15-20 giorni è molto probabile che saranno necessari poi interventi molto più drastici. È aritmetica più che scienza. Dobbiamo passare questa triste nottata con impegno, per non dover tornare ai provvedimenti drastici, ma un nuovo lockdown generalizzato sarebbe un intervento della disperazione e indice del fallimento di altre azioni di contenimento”, conclude.

In tutto questo Azzolina insiste con le scuole aperte e critica le regioni che iniziano le chiusure. L’ossessione di questa invasata porterà alla chiusura generalizzata delle attività economiche. E allora i figli non potranno più andare a scuola perché i genitori non avranno più un lavoro.

E’ stato demenziale insistere con la riapertura generalizzata delle scuole, dove la possibilità di usufruirne a distanza è maggiore che in tutte le altre attività. Pur nell’imperfezione.




Vox

2 pensieri su “Virologi contro governo: trend esponenziale, ormai è tardi”

  1. La didattica a distanza sta alla didattica vera come il feto abortito di un macaco sifilitico sta a un bimbetto roseo di tre anni in piena salute. Se volete avere un’intera generazione di deprivati, continuate a promuovere quella schifezza.

Lascia un commento