Ursula von der Layen perde il controllo: “Voi di destra odiate i migranti” – VIDEO

Condividi!

Siamo all’europarlamento di Strasburgo. Parla la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. Si spende sul tema dell’immigrazione, il consueto “bla-bla” il giorno dopo aver annunciato di voler abolire il trattato di Dublino (ennesima promessa). E la Von der Leyen punta il dito contro la destra, che secondo quanto afferma farebbe differenze tra esseri umani, “noi e loro”. Una destra che “odia”, afferma. E un deputato di destra, appunto, non ci sta, reagisce, la attacca. Nel dettaglio, la Von der Leyen afferma: “Dopo aver ascoltato le posizioni di estrema destra… Beh, direi che c’è una differenza fondamentale su come si guardano le persone, gli esseri umani. Noi siamo convinti che ogni essere umano ha una dignità solenne, che non potrà mai essere toccata. L’estrema destra ha una visione diversa: ci sono diversi tipi di esseri umani, loro e noi. E loro vanno affrontati con l’odio, che però non ha mai dato buoni consigli”. A quel punto, come si vede nel video, un deputato la contesta: parole troppo forti, troppe offese. Ma Ursula non arretra di un millimetro, anzi conferma: “Beh, questo la fa arrabbiare. La tocca nel vivo. Siamo diversi, questa è la democrazia. Deve accettarlo, non può accettare il fatto che le dico che lei predica odio”, conclude la presidente della Commissione.

https://media.gedidigital.it/repubblicatv/file/2020/09/18/730497/730497-video-rrtv-1200-180920eurodeputatomigranti.mp4

E’ bene che la ‘destra’ inizi a rivendicare l’odio. Che è componente fondamentale dell’esistenza: l’odio, come l’amore, muove il mondo. La differenza tra ‘noi’ e ‘loro’ è proprio questa: noi amiamo ed odiamo, loro non hanno sentimenti. Sono indifferenti. Non hanno una scala di valori. Per loro il prossimo e il primo venuto sono la stessa cosa.

E che sia la von der Layen a parlare fa ridere. Se Hitler avesse vinto la guerra, lei sarebbe alla guida di qualche campetto di concentramento alla periferie del Reich. Mentre la sua kapò Angela, se il Muro non fosse caduto, sarebbe ancora un informatore della Stasi.




Vox

10 pensieri su “Ursula von der Layen perde il controllo: “Voi di destra odiate i migranti” – VIDEO”

  1. scrofa tedesca, ti fa comodo fire evviva i negri fi merda se poi i negri li lasci tutti in italia, vaffanculo puttana di merda, vaffanculo tu, tua madre , le zoccole delle troie delle tue figlie e tutti i ricchioni di merTa della CranTe Ti Cermania , zoccola!

  2. Continuo a ritenere l’intervento di questa donna ben al di là dell’eversione democratica.
    Un paio di punti, la signora dice che il parlamentare di destra non accetterebbe la democrazia perché la signora ha dichiarato lui predica odio e lui ovviamente non ci sta. Già, peccato che tale democrazia, quindi, non valga per chi, presuntamente, predicasse odio, infatti hanno costruito una serie di leggi che puniscono i discorsi di odio. Il bello è che sono, ovviamente sono sempre loro a definire cosa sia discorso di odio o meno.
    Proprio oggi ho ricevuto un commento eliminato su facebook, dove si diceva che fosse un discorso d’odio. Nel commento facevo riferimento alla doppia manovra filo omosessuale europea e filo migrante che ingravida invece le nostre donne, nessuna apologia a campi di concentramento, un commento pienamente moderato come ho più volte manifestato anche qui rispetto ad altri commentatori. Ora capite qual è il punto. Questi signori dicono che la destra non è democratica, che è intollerante, ma poi chi viene, materialmente censurato, sono quelli di destra, perché non rispettano gli standard di quelli di sinistra, che hanno il potere. Roba da far tremare i polsi e non vedo cambiamenti positivi, anche tutti i governi diventassero sovranisti a ripetizione ci vorrebbero decenni a ripristinare la democrazia e fargli abbassare la cresta.

    Il secondo punto è che non è nemmeno vero che per loro sono tutti uguali. Sono tutti uguali nella moltitudine anonima del popolo, un bianco o un nero sono uguali, forse il nero è più uguale in quanto perseguitato storicamente ecc. tutte le solite palle. Ma quando gli vai a toccare i loro privilegi familistici e di casta, beh, apriti cielo, altro che tutti uguali.

  3. E quindi?

    Comunque io non odio i “migranti”. Non li amo e li vorrei tutti fuori dalle scatole, ma senza odio. Io odio la von der Leyen e quelli come lei che spingono per il genocidio degli europei.

  4. Se si fanno differenze tra esseri umani é perché evidentemente tali differenze esistono. Differenze che esistono non solo tra elementi di diversa razza, ma anche tra elementi all’interno delle medesime razze.

    Siamo uguali solo davanti a Dio che ci ha creati, e davanti alle leggi dello Stato. Poi per il resto l’uguaglianza non esiste, non é mai esistita e mai esisterà. É una pu***nata illuminista poi ripresa dal marxismo, che vuole a tutti i costi mettere tutti sullo stesso piano. La Albrecht coniugata Von der Leyen é della CDU, cioè un partito moderato e di ispirazione cristiana, ma ha fatto un discorso degno di una marxista incallita.

  5. vabbeh fuori subito dai denti e dai coglioni racchia cessa!
    non sei nessuno, solo il kapo’ della Merkel a sua volta una esecutrice delle GRU staliniste!

    Tnto il vostro è solo marxismoleninismo mascherato, classico discroso da ultra 50enne che bivacca col canotto negli studi della 7, se si andasse a votate in tuta europa, direbbero schaizen!
    Ebbraci malefica, strega pedomassona!

  6. al di la di tutto il gicoo di questa cricca criminale è aizzare lo scontro , provocare la russia, provocare i popoli con frasi assurde da gay psicopatico, da polizia del pensiero, da orwell state of mind….tanto fan capo sempre alla setta candelabrica …vorrei fare una canzoncina su tik tak tok

Lascia un commento