Governo non sa dove mettere tutti i clandestini infetti: caccia a navi e hotel

Condividi!

Non sanno che pesci prendere. Non sanno dove mettere tutti gli immigrati infetti che importano.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il Viminale pubblica un nuovo avviso
per manifestazioni d’interesse per il
noleggio di navi,come strutture provvi-
sorie per la quarantena di migranti ar-
rivati per mare.”Questa procedura d’ur-
genza,che prevede la presentazione del-
le offerte entro le 24 del 16 luglio,si
è resa necessaria perché la gara prece-
dente era andata deserta”.

Si sottolinea “massima attenzione” per
la sicurezza sanitaria delle Regioni
più esposte, come Sicilia e Calabria,
prevedendo per i migranti positivi la
quaranatena in ospedali militari.

Il povero ministro Speranza non crede a quello che dice:

“Siamo a rischio di importare il Coro-
navirus da cittadini che vengono da
fuori” o da cittadini italiani che
rientrano dall’estero, avverte il mini-
stro della Salute Speranza, parlando in
Senato del nuovo Dpcm che proroga al 31
luglio le misure anti-Covid.

“Massima attenzione per gli sbarchi. E’
previsto il periodo di quarantena. Non
ci sarà alcuna sottovalutazione”, dice.

Come quelli che hanno infettato metà stazione della polizia a Roccella Jonica. Non viene effettuata nessuna quarantena seria, visto che escono quando vogliono.




6 pensieri su “Governo non sa dove mettere tutti i clandestini infetti: caccia a navi e hotel”

  1. Quelli che hanno comprato l’immobilino di campagna come seconda casa pensando di svernarci in caso di seconde o terze ondate epidemiche saranno contenti.
    La casa appartata si prende qualora le cose si mettessero per le brutte, non si compra, o perlomeno è inutile comprarla col rischio che qualcun altro, governi o altri privati, poi te la soffi. Rimanete dove siete e risparmiate piuttosto che ne avrete bisogno per i beni essenziali.

Lascia un commento