Marocchino assalta questura, vetrata distrutta a colpi di spranga

Condividi!

Caos e violenza all’ufficio immigrazione della questura di Lucca, dove intorno alle 4.30 un marocchino di 29 anni, dopo aver impugnato una transenna a mo di spranga, ha colpito ripetutamente il vetro della porta, fino a distruggerlo completamente.

Poco prima, era stato sorpreso a orinare davanti a un esercizio pubblico, in pieno centro. Sanzionato per atti osceni in luogo pubblico, reato depenalizzato dal PD. E ancora, in precedenza, dopo essersi affacciato alla finestra di casa, aveva iniziato a minacciare i passanti gridando frasi incomprensibili; e ancora, aveva minacciato una donna con una cintura.

All’arrivo dei poliziotti l’immigrato ha provato ad allontanarsi per poi arrendersi e consegnarsi alle forze dell’ordine: Bahara Zouheir, questo il suo nome, è stato arrestato.

Pochi giorni fa gli era stato revocato il permesso di soggiorno.




Lascia un commento