Giulio Occhionero e gli inquietanti contatti del pm anti-CasaPound

Condividi!

Giulio Occhionero, che di intercettazioni se ne intende, mette in guardia il pm che vuole cacciare venti famiglie italiane dal palazzo occupato da CasaPound:




2 pensieri su “Giulio Occhionero e gli inquietanti contatti del pm anti-CasaPound”

  1. Evidentemente questo giudice ha avuto qualche uccellino che gli ha consigliato di levare il materiale di cui sopra.
    Cara ortensia ho letto pochi minuti fa il tuo tendenzioso post, le mie telefonate non vanno puntualmente a vuoto, ma rimangono, solo momentaneamente senza una risposta, infatti alla fine sono riuscita a trovare qualcuno oltre quei 500km che ci separano. Dopo aver capito che le mie domande riguardavano la notizia apparsa ovunque circa la sindaca e Casapound mi ha passato un interno vuoto, ho richiamato altre 20 volte ma guardacaso buttavano giù la comunicazione. Ne converrete che se uno/a è corretto educato e non cela la propria identità con pseudonimi, la motivazione di tale comportamento può essere soltanto lo scomodo argomento. Volevo sondare più a fondo, ho chiamato Genova, il poliziotto che ha risposto ha detto che lui non trova nulla di disdicevole che un magistrato pubblichi pagine anpi sul proprio profilo, io ho risposto serenamente che non è vietato ma getta sicuramente una luce sull’eventuale esito della vicenda. Chi vorrebbe essere giudicato da una persona che è orientata agli antipodi? Naturalmente varrebbe per una situazione diametralmente opposta, ne faccio una questione etica non politica!
    Ho spiegato comunque che se un magistrato può avere opinioni poliche personali allo stesso modo sarebbe giusto che chiunque potesse disporre dei propri mezzi economici a piacimento, aiutando chi crede.
    Come al solito accetto critiche, non consigliatemi di farmi gli affari miei perché di fronte a ingiustizie macroscopiche non ci riesco😉.
    Poi la questione ammetto che può non essere andata così come la descrivono i giornalisti (assai strano che si siano messi d’accordo a raccontare la stessa storia falsa) ma allora perché non smentire, celandosi dietro un silenzio… inquietante?
    I cittadini italiani non sono stupidi, si stanno accorgendo che la normale libertà di parola e d’azione è fortemente compromessa e questo NON CI PIACE!!!

Lascia un commento