Mamma con 3 figli senza bonus spesa: li hanno dati agli immigrati

Condividi!

La donna ha presentato la domanda per il contributo ma i soldi non sono mai arrivati. Lavorava in un centro estetico ed è rimasta senza lavoro.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Ho fatto questa domanda -racconta – nonostante sul modulo c’era scritto che non bisognava avere beni a sufficienza per poter fare la spesa. In banca avevo circa 800 euro. Ho presentato la domanda ma i buoni non sono mai arrivati”.

“Ho telefonato alla circoscrizione – prosegue Valentina – e mi hanno che prima li avrebbero dati a chi non aveva niente sul conto, poi se fossero avanzati dei buoni, li avrebbero dati a chi aveva qualcosa sul conto e a chi aveva il reddito di cittadinanza. Fatto sta che non li abbiamo ricevuto perché non erano a sufficienza per coprire tutti”.

Figliomeni, FdI, spiega che il Campidoglio ha previsto 4 modi di raccolta delle domande: attraverso i Municipi, le edicole, il dipartimento dei non residenti e tramite l’Ufficio speciale rom, sinti e caminanti. “È una cosa stranissima perché è stato creato un canale solo per la popolazione rom. Tutti gli altri sono mischiati nel calderone e questi hanno un percorso privilegiato come al solito”.




Un pensiero su “Mamma con 3 figli senza bonus spesa: li hanno dati agli immigrati”

Lascia un commento