Voi chiusi in casa ma gli immigrati possono spacciare, sotto le vostre finestre – FOTO

Condividi!

Voi chiusi in casa ma gli immigrati liberi di spacciare. Accade in tuta Italia.

VERIFICA LA NOTIZIA

A Firenze, visto il calo degli affari per le restrizioni imposte dall’emergenza Coronavirus, raccontano i residenti, sono diventati sempre più insistenti e aggressivi. “Allungano la roba fin sotto il naso pur di venderla”.

“Ed è pieno anche di drogati alla ricerca disperata di una dose. Non ne possiamo più, da quando le attività sono chiuse girano solo brutti ceffi” racconta uno dei pochi commercianti rimasti aperti in Sant’Ambrogio. A volte provano ad entrare dentro le attività o cercano di vendere droga alle persone in fila ai supermercati o alle farmacie. Sono dispettosi e violenti, ci raccontano i residenti, e offrono droga in cambio di pochi euro. Un’invasione che non risparmia nemmeno San Lorenzo dove, proprio lì dove c’erano i banchi del mercato, ora ci sono i pusher. Qui, gli affari si fanno tra Borgo la Noce, via Panicale e via dell’Ariento, nei pressi del parcheggio e in via Sant’Antonino, nel tratto tra la sala scommesse e la lavanderia. “Se provi a guardarli ti minacciano. Abbiamo paura a uscire di casa”, si sfoga un abitante.

Pensare che i residenti potrebbero ammazzare il tempo ammazzando gli spacciatori dalle finestre. Speriamo che l’idea non venga a nessuno di loro, bisogna restare a casa e rispettare le leggi. Che difendono gli spacciatori.

“La vedetta è sempre lì, al solito punto. Chi vendeva alcol continua a farlo e le regole anti assembramenti non sembrano valere” spiega un membro del comitato Palomar Palazzuolo. Per non parlare della droga che corre lungo le stradine limitrofe: negli angoli si spaccia e si consuma. In San Jacopino non va meglio. Il comitato Cittadini attivi San Jacopino non ne può più: “Sotto le nostre finestre bivacchi, spaccio e alcol a fiumi. Capiamo l’emergenza sanitaria ma servono più controlli”.

Voi capite troppe cose. Sarebbe meglio smettere di essere così comprensivi e più incazzati.




4 pensieri su “Voi chiusi in casa ma gli immigrati possono spacciare, sotto le vostre finestre – FOTO”

  1. Questa è un’altra di quelle cloache che esploderanno prestissimo.
    I tossici avendo bisogno di soldi vanno a rubare, si prostituiscono, spacciano a loro volta, ma in questo momento tutte queste cose, siccome che non c’è gente in giro, non le possono fare.
    Le persone sono in casa, quindi, niente furti in appartamento. Dovranno andare a rapinare le attività rimaste aperte, le stesse che sono prese di mira dai saccheggiatori. Vita dura per gli italiani per bene negli ultimi anni!

Lascia un commento