Niente aiuti all’Italia, la Ue rimanda tutto a tra 8mila morti

Condividi!

Che poi, noi, non vogliamo soldi dagli altri, vogliamo che ci lasciano spendere i nostri. E la cosa folle è che stiamo a chiedere loro il permesso invece di prenderci quello che è nostro.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Due settimane di tempo”. Niente accordo tra i 27 dell’Unione europea per fronteggiare l’emergenza coronavirus e un’azione fiscale coordinata. Solo un arrivederci che, facendo un calcolo, sarà tra altri 8mila morti.

Questo prevede il documento finale del vertice Ue, anche se nel testo, secondo quanto emerge, non ci sarebbero riferimenti espliciti al fondo salva Stati (Mes).

Si tratta di una proroga alle trattative nella speranza che nelle prossime due settimane la situazione non precipiti rovinosamente. E non solo in Italia e in Spagna.




5 pensieri su “Niente aiuti all’Italia, la Ue rimanda tutto a tra 8mila morti”

  1. Però io dico una cosa, messa in termini terra terra: nonostante gli olandesi abbiano finanze solide, eppure decidono di non fermare il loro paese per salvare la vita dei loro vecchi presto sbranati dal coronavirus. Come si può convincere gli olandesi a partecipare come creditori ad aiuti ad in paese. L’Italia, che al contrario per salvare i suoi vecchi dal sor Corona obbliga tutti i suoi cittadini a grattarsi le palle sul divano per 6 mesi? Ve lo chiedo e me lo chiedo.
    .

  2. Ma quali aiuti, bisogna stringere i denti, il virus se non ci trova non riesce a colpire. Bisogna isolare la gente il più possibile. Chiudere tutto, fermare qualsiasi attività e per l’ossigeno che incomincia a scarseggiare forse potrebbero usare le bombole dei sub, potrebbe funzionare.

Lascia un commento