Le drag queen minacciano: “Leggeremo le favole ai vostri bambini”

Condividi!

Per i bambini è una evidenza elementare che uomini e donne siano diversi. Usare un corso (pagato dallo Stato) per convincerli che sia un «pregiudizio» è un atto di bullismo terribile. Che non minaccia solo il loro equilibrio, ma la sopravvivenza della civiltà.

La sfida del Mario Mieli: “L’evento delle drag queen che leggono le favole ai bimbi è stato rimandato per la questione Coronavirus ma si farà”.

Drag queen che leggono le favole ai bambini, in un’iniziativa patrocinata dal VI Municipio, il circolo Mario Mieli sfida le ire di Giorgia Meloni e del senatore Simone Pillon: “L’evento è solo rinviato causa Coronavirus, ma si farà”.

Drag Queen insegneranno l’inclusione ai bimbi di 3 anni nelle scuole di Roma

Scrive il circolo che porta il nome di chi esaltava la pedofilia in un comunicato:

“Ieri il Senatore Pillon e la deputata Giorgia Meloni hanno inveito contro l’encomiabile iniziativa patrocinata dal VII municipio di Roma: la lettura di fiabe e racconti da parte di due Drag queen. L’evento, inizialmente programmato per questa mattina, è stato rimandato per la questione Coronavirus e la conseguente decisione del MIUR di sospendere le uscite didattiche”.

Aggiunge Sebastiano Secci, Presidente del Circolo Mario Mieli:“Nonostante le molteplici riletture delle dichiarazioni di ieri, continua a sfuggirci la stretta correlazione dell’evento con l’emergenza coronavirus sottolineata dal senatore Pillon, ad ogni modo però vogliamo rassicurarlo, l’evento è solo rimandato ma si farà. Le parole lette ieri, piuttosto, ci dimostrano l’assoluta necessità di molteplici eventi come questo: noi del Mieli, del resto, abbiamo iniziato ad organizzarli diverso tempo fa, proprio con Cristina Prenestina e, dato il successo, continueremo a farlo. Siamo certi, infatti, che aiutino le nuove generazioni a superare stereotipi e pregiudizi di genere e contribuiscano a lottare contro il bullismo omolesbobitransfobico”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Infine, ”Siamo sicuri che se anche il senatore Pillon volesse parteciparvi avrebbe l’occasione di imparare il corretto utilizzo degli asterischi e la differenza fra travestite e dragqueen: seppur adoriamo entrambe, rappresentano realtà completamente diverse. Invitiamo le bravissime Cristina Prenestina e Paola Penelope ad offrire favole di recupero al senatore Pillon” e conclude “Alla Deputata Meloni vogliamo invece chiarire che siamo noi ad ribadire con convinzione ‘GIÙ LE MANI VOI DAI NOSTRI FIGLI E DALLE NOSTRE FIGLIE’. Continueremo a ribadirlo ogni volta che a quegli stessi bambini si neghi la tutela di entrambi i genitori e si preferisca piuttosto raccontare leggende metropolitane come quella del ‘Gender’ o del genitore 1 e genitore 2. Sono questi i racconti pericolosi e non quelli raccontati dalle nostre favolose dragqueen”.




4 pensieri su “Le drag queen minacciano: “Leggeremo le favole ai vostri bambini””

    1. Confondere le menti dei più piccoli, demolirne le certezze, far sì che la propaganda attecchisca in coscienze non ancora formate.
      Questa é la fase 2.0 del programma di manipolazione iniziato dal dopoguerra.
      Occhio che se scegliete la scuola sbagliata vivrete il Regno del fuoco dal vivo…

Lascia un commento