Germania, il tedesco Tobias fa strage di turchi e poi muore: ormai è guerra etnica in Europa

Condividi!

L’attacco contro locali islamici cade a fagiolo mentre in Germania si discute di come mettere fuori gioco i populisti di AfD. Una Merkel in difficoltà dopo i fatti politici della Turingia avrà ora una scusa per agire.

E’ stato trovato senza vita il presunto
autore della strage nella città tedesca
di Hanau, in Assia.

La polizia aveva individuato il killer
e lo aveva rintracciato nella sua abi-
tazione, dove è stata trovata un’altra
vittima. Non è chiaro se abbia agito
da solo.

Nell’attacco sono stati presi di mira
i bar della cosiddetta comunità turca. Il bilancio
secondo i media tedeschi è di 11 morti,
tra cui anche curdi, e 5 feriti.

9.16
Hanau,trovata morta la madre del killer
Anche la madre del killer di Hanau è
stata trovata morta nell’appartamento,
in cui è stato trovato l’uomo.

“Il probabile autore è stato trovato senza vita nella sua casa di Hanau – ha scritto su Twitter la polizia dell’Assia sud-orientale -. Le forze speciali di intervento della polizia hanno anche scoperto un altro corpo nello stesso luogo. L’inchiesta è in corso. Attualmente non ci sono indicazioni che ci sono altri autori” della strage.

Stando ai media locali, intorno alle 22, i primi colpi sono stati esplosi in un locale del centro storico della città: il killer avrebbe bussato alla porta, per poi aprire il fuoco attorno a sé nell’area fumatori.

Forse un salutista.

Secondo le informazioni di BILD, il presunto autore avrebbe lasciato una lettera di rivendicazione e un video. Nella lettera, Tobias R. parla, tra l’altro, della necessità di lottare contro l’invasione straniera della Germania.

La Merkel ha fatto danni enormi. E con l’imminente crisi economica la situazione non potrà che peggiorare.

La cosa sta sfuggendo di mano. Impongono ai popoli la sostituzione etnica, con un’immigrazione di milioni di estranei nel giro di pochi mesi, poi si lamentano se qualcuno reagisce in modo scomposto: è fisica, come nel caso di Traini.

Chiudete le frontiere, restituite ai popoli il diritto sovrano di decidere come vogliono e con chi vogliono vivere, poi ne riparliamo.

Non puoi mettere fuorilegge la maggioranza della popolazione. Nemmeno il 15 per cento, che è chi vota AfD che Merkel vorrebbe tenere fuori da tutto in nome della ‘democrazia’ (schizofrenica).

Esperimento multietnico fallito. Fermatevi o sarà solo l’inizio.




7 pensieri su “Germania, il tedesco Tobias fa strage di turchi e poi muore: ormai è guerra etnica in Europa”

  1. Solo una campagna antifumo.
    Si dice sia questo qui – https://www.youtube.com/watch?v=BdwYQ6c7nlQ
    Un po’ sospetto, dice solo ovvietà. Nelle foto che circolavano ieri notte si vedeva chiaramente una ogiva 9mm parabellum, che non vendono dal tabaccaio. Una mia fonte di crauti (che comunque abita altrove, quindi non è detto che ne sappia poi così tanto) mi dice che a Hanau sono quasi tutti turchi ed è strano che i muretti dei giardini oppure i semafori non abbiano risposto al fuoco. Servizi segreti?

    1. Non sarebbe da escludere. Farebbero la qualsiasi per creare una situazione che gli permetta di sciogliere l’AfD. I tedeschi odierni sono troppo scoglionati per fare una roba del genere in modo spontaneo.

    2. Account già chiuso. Ho fatto tempo a vederlo, “underground bases”, “mind control”, “your duty as an American citizen”… Poi m’è venuto un dubbio sul nome (Tobias R?), sono andato a controllare e non c’era più.

Lascia un commento