Detenuti stranieri si lamentano: “agenti preferiscono Traini a noi”

Condividi!

Gli estremisti di sinistra diffondono bufale sugli agenti della polizia penitenziaria ‘fascista’ nel carcere di Ancona:

Lettera dal carcere di Ancona."Mi chiamo Faris e da ormai dieci giorni stò facendo lo sciopero della fame, che già…

Posted by Potere al Popolo on Monday, February 17, 2020

Ci chiediamo se il governo intenda intervenire a difesa dei poliziotti, dopo queste calunnie:

“Mi chiamo Faris e da ormai dieci giorni stò facendo lo sciopero della fame, che già avevo fatto in precedenza, per protestare contro un provvedimento di espulsione e per la condizione del carcere di Montacuto e contro alcuni fatti che nel corso della carcerazione ho visto con i miei occhi. (…)

Saluti fascisti che un sovraintendente è solito rivolgere a Traini Luca, il quale, proprio in virtù di questa approvazione gode di tanti privilegi in questo carcere, come ad esempio la cella singola.

Lo stesso sovraintendente con il suo seguito è solito riservare ai detenuti stranieri e di colore un particolare trattamento fatto di abusi e pestaggi e talvolta torture quando può usufruire dell’isolamento come ho potuto vedere e sempre mentre giravo per il carcere.

Inoltre, molti altri detenuti possono testimoniare con me il fatto che sempre lo stesso sovraintendente nell’ufficio del preposto alla rotonda, teneva nascosta una mazza rudimentale con su scritto ‘Terapia’ , che ovviamente portava con sé nelle sue azioni, che in occasione di altre tensioni ha usato un ‘Taser’ su un detenuto, trascinandolo poi per terra e continuando ad infierire su di lui.

Altre volte in quinta sezione sono stati usati da parte delle guardie gas o spray al peperoncino.

Inoltre ho visto che in certe occasioni a detenuti di colore chiusi in isolamento veniva sputato sul piatto”.

Traini è in cella singola, Faris, per la vostra sicurezza.




7 pensieri su “Detenuti stranieri si lamentano: “agenti preferiscono Traini a noi””

  1. Certamente uno che si chiama faris e non mangia da dieci giorni scrive in questo italiano perfetto.E comunque Luca Traini,se fosse per me,ne farei il nuovo ministro dell’immigrazione con delega all’accoglienza.

Lascia un commento