Toscana: 2.500 cinesi in arrivo da zone infette. Pd: “E’ tutto sotto controllo”

Condividi!

Il giornale locale presenta la cosa come ‘normale’. Sarebbe normale, secondo loro, che alcune migliaia di individui possano arrivare in un’area relativamente piccola come Prato e dintorni, da una zona infetta della Cina.

Il tutto, senza alcuna quarantena. Al massimo, un controllo – ma solo volontario – in un laboratorio approvato da un funzionario del Partito Comunista: il console cinese.

Non è normale. I giornali dovrebbero martellare i politici. Non fare da portavoce. Dovrebbero chiedere come è possibile che mentre gli italiani arrivati da Wuhan sono in quarantena e i voli diretti dalla Cina bloccati, chi invece fa scalo in un Paese terzo possa arrivare in Italia senza controlli e quarantena: è una follia.

C’entra per caso la ‘liberazione’ dell’ostaggio Niccolò? C’entrano interessi economici tra alcuni politici e il governo cinese?

Toscana, in arrivo 2.500 cinesi da zone infette: nessuna quarantena come Niccolò




2 pensieri su “Toscana: 2.500 cinesi in arrivo da zone infette. Pd: “E’ tutto sotto controllo””

Lascia un commento