Trump asfalta Greta a Davos: “Basta profeti di sventure apocalittiche”

Condividi!

Ha preso il via questa mattina a Davos, in Svizzera, la 50esima edizione del famigerato World Economic Forum, kermesse che riunisce in un unico luogo le élite globali e finanziarie, da 117 Paesi diversi.

Il World Economic Forum di Davos, dove ogni anno si radunano le élite globali e finanziarie, celebra Greta Thunberg e altri giovani attivisti: “Le loro voci devono essere ascoltate”

Secondo voi inviterebbero a Davos, culla dell’élite globalista, una ragazzina contro l’establishment? Chiaramente no. E’ utile all’establishment. I gretini sono i pupazzetti dell’establishment.

Scontro totale tra Greta Thunberg e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a Davos sul clima. L’invasata del clima ha tracciato le sue solite profezie millenariste: “Dobbiamo iniziare ad ascoltare la scienza e a trattare la crisi con l’importanza che merita”. E ancora: “Le persone muoiono a causa del cambiamento climatico e anche una sola frazione di grado centigrado di riscaldamento è importante. Ma non credo di aver mai visto un solo media comunicarlo, so che non volete dirlo”.

Frasi che hanno fatto rabbrividire Trump: “Dobbiamo respingere i profeti perenni di sventura e le loro previsioni sull’apocalisse”.




Un pensiero su “Trump asfalta Greta a Davos: “Basta profeti di sventure apocalittiche””

Lascia un commento