Milano, i raider pregano cinque volta verso la Mecca

Condividi!

Cinque volte al giorno deve pregare il fedele islamico. Un precetto da osservare con scrupolo, perché l’inadempienza comporta un grave peccato nei confronti di Allah.

VERIFICA LA NOTIZIA

E allora ecco il rito all’alba, a mezzogiorno, al pomeriggio, al tramonto e di notte. E pazienza se a Milano ad annunciarlo non c’è l’urlo del muezzin dalla cima del minareto, un giorno, a questo ritmo, ci sarà molto presto.

I riders che a ogni ora del giorno e della notte corrono in bici per consegnare il cibo a basso costo per fare incassare le multinazionali e togliere lavoro agli italiani, al tempo della preghiera islamica non rinunciano.

Un altro simbolo dell’occupazione in corso. E della nostra stupidità: importiamo i nostri carnefici. Barattiamo il nostro futuro per una consegna.




4 pensieri su “Milano, i raider pregano cinque volta verso la Mecca”

    1. Io non mi faccio portare un cazzo, alla meglio ti ci scracchiano dentro!Poi non mangio roba portata da negri e musulmani e x non correre rischi 0 ristoranti!Riflettete anche sul fatto che se vengono a portarvelo a casa, sapranno dove abitate, possono puntarvi perché é dimostrato che si scambiano i documenti e quindi chi consegna non é chi é stato assunto!
      Pensate la cura che può avere nel consegnarvi cibo chi vi odia, chi non conosce le più elementari forme di igiene!Farsi portare cibo a casa equivale a decidere di gustare merda!

Lascia un commento