Immigrato distrugge lo stesso locale per la seconda volta: appena scarcerato

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
È successo nuovamente, nella stessa sala scommesse. Un maghrebino, pluripregiudicato, uscito dal carcere solo 2 mesi fa, arrestato e condannato dopo aver devastato la sala scommesse il 15 settembre del 2017, l’ha rifatto.

Due anni di prigione per commettere lo stesso identico reato.

L’africano è stato infatti riconosciuto dagli stessi dipendenti che due anni fa avevano vissuto la stessa devastazione. Allora i danni furono quantificati in oltre 10 mila euro.

E l’altro giorno, dopo essere entrato nella sala, ha scommesso su alcune gare. E ha perso.

Prima ha iniziato ad inveire contro i dipendenti poi ha devastato i monitor e il resto della sala scommesse.

I danni sono ingenti (come da foto) e i dipendenti ora sono terrorizzati.

Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine che hanno bloccato il maghrebino.

Lo stesso che il 24 agosto ha rotto delle bottiglie di Whisky e si era tagliato volutamente dentro un supermercato dopo aver minacciato le cassiere.

Lo stesso che il 3 settembre, in piazza Santa Maria Maggiore, dopo il rifiuto di farsi identificare da un poliziotto donna si era scagliato contro il collega mandandolo in ospedale e dopo essere stato condannato a sei mesi di prigione, con pena ovviamente sospesa, era ritornato in libertà.

Lo stesso che pochi giorni dopo aveva lanciato contro un autobus un enorme sasso rompendo i vetri del mezzo che poco dopo aveva preso a testate.

Cosa deve fare un immigrato per farsi rimandare a casa?




Un pensiero su “Immigrato distrugge lo stesso locale per la seconda volta: appena scarcerato”

Lascia un commento