Accordo tra scafisti e mafia nigeriana: così migliaia di soldati sono sbarcati in Italia

Condividi!

Contatti tra gli scafisti e le gang mafiose nigeriane, che avevano la loro base operativa nel Cara (Centro di accoglienza per richiedenti asilo) di Bari-Palese, sono documentati negli atti dell’indagine della Dda di Bari che ieri ha portato all’arresto di 32 persone, tutti cittadini nigeriani, accusati di associazione mafiosa, tratta, riduzione in schiavitu’, estorsione, rapina, lesioni, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione.

Bari, nel centro immigrati la base della Mafia Nigeriana – VIDEO

La denuncia del deputato della Lega, alla lettura degli atti dell’indagine:

Nel racconto di una delle vittime della gang dei Vikings, i ‘Rossi’, costretta a prostituirsi all’interno del Cara, c’e’ il riferimento al viaggio dalle coste africane verso l’ Italia a bordo di un barcone, venduta da connazionali ad uno degli indagati nell’ inchiesta barese. La ragazza, all’epoca 20enne, aveva conosciuto in Libia un connazionale 22enne, Victor Sunday (ieri finito in carcere), il quale le aveva promesso di aiutarla a venire in Italia e trovarle anche un lavoro, anticipandole le spese del viaggio.

Gli scafisti erano stati pagati dall’uomo che aveva fatto la traversata con lei e aveva dichiarato di essere suo marito, in modo da essere assegnato al suo stesso Cara. Le famose ‘famiglie’ che le Ong fanno scendere per prime come mezzo di distrazione di massa.

Non una novità. Ma la certificazione ufficiale che il PD, in questi anni, ha traghettato la mafia nigeriana in Italia. Perché faccia questo:

I clan della mafia nigeriana sono radicati nelle maggiori città italiane, dove ormai fanno concorrenza ai boss locali. L’obiettivo delle gang africane è “prendersi l’Italia”, considerata la base strategica per esportare i traffici in Europa: e qui l’ha portate il Pd con i barconi.

Dal 2013 ne hanno scaricati in Italia 80 mila, quasi tutti arrivati sui barconi: è come se avessimo traghettato un esercito ostile in Italia. In pratica, più di 1 sbarcato su 10 è un membro della mafia nigeriana:

Il PD ha traghettato in Italia 683.472 clandestini: è record mondiale

Fino al 2013, anno in cui il Pd ha preso in mano il governo da solo, con un golpe di palazzo, i nigeriani non erano nemmeno nella top ten delle nazionalità di ingresso. Poi il boom. In un crescendo che ne ha portati nel 2017 quasi 30 mila in un solo anno. Come se volessero accelerare questo trasferimento in vista dell’arrivo di un nuovo governo.

VERIFICA LA NOTIZIA

E ora, appena tornato al governo, la prima cosa fatta dal Pd è ricominciare a fare sbarcare, a raffica, le Ong cariche di nigeriani. Di quante prove avete bisogno?

Se fosse un processo, l’accusa evidenzierebbe poi il fatto che per favorirne la permanenza in Italia, la stessa parte politica aveva inventato una nuova figura di asilo, la ‘protezione umanitaria’, fatta su misura per i nigeriani: che non fuggendo da alcuna guerra, non avrebbero potuto essere accolti.

Accuserebbe poi il Pd di averlo fatto per rifornire le Coop del partito di clienti a spese dei contribuenti. Un accusa particolarmente brillante, potrebbe poi sostenere che lo strano aumento di nigeriani sui barconi, coinciso con l’inizio dell’operazione Mare Nostrum fortemente voluta dal Pd, non sia stata casuale: possibile che il Pd abbia svenduto la sicurezza dei cittadini ‘solo’ per arricchire le coop? O c’era dietro dell’altro?

Detto più chiaramente: qui abbiamo un’organizzazione criminale che vuole trasferire in Italia migliaia di propri soldati, dall’altra parte abbiamo un governo che organizza una sorta di servizio taxi dalla Libia all’Italia, a cui poi si unisce quello privato delle Ong, tutte dai finanziamenti opachi: cui prodest?

Fatto sta che, alla fine, l’esercito della mafia nigeriana è stato trasferito in Italia. Ragazzine sono state uccise. La droga circola a prezzi sempre più stracciati con una distribuzione capillare.

Qui abbiamo il movente. L’arma. E la vittima. Di tutto questo dobbiamo ringraziare il Pd.

E schiavizzano le ragazzine italiane con la droga:

Le schiave italiane della Mafia Nigeriana – FOTO CHOC




Lascia un commento