Danno la scorta a Segre per 4 insulti sul web e la tolgono a chi ha arrestato Riina

Condividi!

Nei giorni scorsi è stata rimessa in discussione la scorta a Ultimo, l’eroe italiano che ha arrestato Riina. Il boss dei boss. Oggi, si apprende che lo Stato italiano dà la scorta a Liliana Segre, perché avrebbe ricevuto insulti e minacce sui social. Delirante.

Detto che non abbiamo ovviamente nulla contro la signora Segre, tranne il fatto che parassiti i contribuenti italiani insieme agli altri senatori a vita non eletti, troviamo la questione sl limite del ridicolo.

E’ chiaro che tutto questo è stato costruito ad arte. Prima l’hanno nominata senatore a vita, scegliendo una donna dal passato drammatico che non può essere criticata senza passare da antisemita, poi se se è fatto un feticcio per imporre una sorta di tribunale politico (Commissione Segre) contro i dissidenti: una minoranza che perseguita la maggioranza.

Poi si sono scandagliati i social alla ricerca di insulti e ‘minacce’ che riguardano tutti i personaggi pubblici e avrebbero trovato, dicono, circa 200 ‘attacchi’ contro di lei e si è creato un caso che non esiste.

Salvini ne riceve migliaia ogni giorno. Noi ne riceviamo centinaia ogni giorno. Dissidenti come Gervasoni ne ricevono decine al giorno. La giornalista de Il Giornale Chiara Giannini è stata fatta oggetto di minacce ben più pesanti. Come l’attivista Francesca Totolo dopo il servizietto di Report.

Insultare la Segre è sbagliato. Minacciarla è sbagliato. Anche lei è vittima di una macchinazione politica e mediatica che ne ha fatto un feticcio per associare chi lotta contro l’invasione ad un presunto allarme ‘antisemitismo’ che, in realtà, dipende da quelli arrivati coi barconi.

Segre non esiste, è un personaggio ‘cinematografico’, uno strumento creato per imporre un’agenda criminale al Paese.

Il risultato è che lei ha la scorta perché quattro deficienti l’hanno insultata sui sociale, mentre Ultimo deve difenderla con i denti ogni giorno. E gli italiani normali non possono andare alla stazione di Milano senza essere molestati dai finti profughi che proprio lei difende. E’ un paese bizzarro. Lo stesso che ha dato la scorta all’apologeta della Camorra.




3 pensieri su “Danno la scorta a Segre per 4 insulti sul web e la tolgono a chi ha arrestato Riina”

  1. non c’e’ un cazio da fare… I 4 dementi che hanno insultato andrebbero presi a calci come minimo, pero’ non si puo’ far passare quest’episodio come un’antisemitismo dilagante… ma cosa cazio dicono questi dementi…

Lascia un commento