Messico, strage di mormoni in un agguato dei Narcos: bimbi bruciati vivi e mamme stuprate

Condividi!

C’è un motivo per cui Trump vuole il muro con il Messico, tra gli altri: i cartelli della droga. Che nella lunga tradizione atzeca sono brutali.

UCCISI

Dodici persone tra cui tre donne e 9 bambini di una famiglia di mormoni americani sono state trucidate in un agguato nel nord del Messico, in una zona di confine tra gli stati di Chihuahua e Sonora. Il quotidiano El Universal, citando fonti della famiglia, ha ricostruito i fatti, iniziati il 4 novembre mattina alle 9.30, quando tre donne, con i loro 14 figli, sono partiti dalla località di Bavispe, nello stato di Sonora, diretti verso la comunità mormone di La Mora.

Durante il tragitto, uno dei veicoli a bordo del quale viaggiavano donne e bambini ha avuto un guasto, per cui uno dei mezzi, con due donne e dieci minori, ha fatto rientro a Bavispe per cercare aiuto. Tornati sul posto, hanno trovato i corpi carbonizzati di una donna e dei suoi quattro figli, due gemelli di sei mesi e due bambini di otto e dieci anni, prima di essere oggetto di colpi d’arma da fuoco. Le donne ed i loro figli hanno tentato una fuga disperata, ma le due madri con cinque bambini sono stati barbaramente uccisi, mentre altri cinque minori risultano dispersi. Le donne sono state stuprate.

Messico: Narcos decapitano donne e lasciano teste mozzate davanti scuola – FOTO CHOC

Secondo Trump sarebbero finiti in mezzo ad uno scontro tra due cartelli della droga locali:

I cartelli della droga hanno bloccato l’accesso all’area per evitare l’intervento delle forze di sicurezza. Indagini sono state avviate dalle autorità degli stati di Chihuahua e Sonora, mentre un membro della comunità, Lafe Langford Jr., ha denunciato come siano “loro a cercare” i minori scomparsi, mentre “governo ed esercito non fanno niente”, e ha invocato l’intervento dell’Fbi. “Stiamo seguendo da vicino la situazione – ha scritto su twitter l’ambasciatore americano in Messico, Christopher Landau – La sicurezza dei nostri connazionali è la nostra principale priorità”.

American Mormons massacred in Mexico cartel attack...
Babies burned alive...
Women 'raped'...

Ambush...
7-month-old miraculously survives...
Trump calls for war...
AMLO under pressure over 'hugs not bullets'...

E la cosa bizzarra è che anche noi stiamo importando gang di latinos (più o meno amerindi) dal Centro e Sudamerica attraverso i ricongiungimenti familiari.




Lascia un commento