Bergoglio rivendica: c’è lui dietro la residenza fittizia agli immigrati abusivi

Condividi!

Abbiamo uno Stato estero che viola le leggi italiani dando la residenza fittizia (falsa) a degli immigrati abusivi per farli diventare ‘italiani’. E nessun cazzo di magistrato che indaghi. Dove è finita la vostra “laicità dello Stato” quando serve?

E poi: un “sentito” grazie al Comune e
alla diocesi di San Severo in Puglia
per il protocollo d’intesa “che permet-
terà ai braccianti dei “ghetti della
Capitanata” di ottenere una domicilia-
zione presso parrocchie e anagrafe”.

VERIFICA LA NOTIZIA
Vi ricordate il cardinale Konrad Krajewski, “Elemosiniere del Papa”? Lui:

Inviato Bergoglio riattiva corrente a palazzo occupato da immigrati e abusivi

Ora è coordinatore di un’altra attività illegale.

Il cardinale Krajewski ha, infatti, fatto visita a San Severo per incontrare gli abusivi che dimorano nel ‘Gran Ghetto’ e a Borgo Mezzanone. In seguito alla visita di Mons. Konrad Krajewski, la Diocesi di San Severo e l’Amministrazione Comunale hanno firmato un protocollo d’intesa che consentirà agli abusivi di eleggere un domicilio fittizio presso le parrocchie e gli uffici diocesani al fine di poter ottenere il riconoscimento della residenza sul territorio da parte degli Uffici Anagrafici comunali.

Questo consentirà loro di chiedere case popolari, avere accesso al welfare italiano e iniziare il percorso per diventare ‘italiani’.

La sottoscrizione del documento avverrà il 28 ottobre, presso la Curia Vescovile, alle 10.00, alla presenza del Card. Krajewski, che ha seguito l’intero evolversi della redazione del Protocollo.

Quindi abbiamo uno Stato straniero, il Vaticano, che utilizza le proprie ramificazioni nel territorio italiano per violare la legge italiana.

Il Vaticano è uno Stato canaglia. E’ terra italiana occupata.




Lascia un commento