3 clandestini chiamano col satellitare, governo manda elicottero a prenderli

Condividi!

Questa ce l’eravamo persa:

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella mattinata odierna sono arrivati al porto di Roccella Ionica 3 migranti di nazionalità egiziana.
Intorno alle ore 8.00, la Capitaneria di Porto di Reggio Calabria ha comunicato che a circa 12 miglia dalla costa di Roccella Ionica si trovava un peschereccio con a bordo tre migranti di nazionalità egiziana partiti da Alessandria per fuggire dalle persecuzioni di quei luoghi.
Gli stessi avevano contattato con una telefonata via satellite, in lingua egiziana, il Comando Generale delle Capitanerie di Porto.
Le operazioni, come di consueto, sono state coordinate da questa Prefettura con l’ausilio del personale della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Guardia Costiera, della Protezione Civile del Comune Roccella Jonica, del SUEM 118, dell’USMAF, della Croce Rossa Italiana e delle Associazioni di volontariato.
Sul posto, il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia ha inviato un elicottero e 2 motovedette e, dopo qualche ora, i tre migranti, dopo essere stati trasbordati sulla motovedette, sono sbarcati nel porto di Roccella Ionica.
I tre egiziani, che dalle prime dichiarazioni sono risultati essere parenti, sono stati sottoposti ai primi controlli sanitari da parte del personale medico presente sul posto e assistiti dalle Associazioni di volontariato.
Completate le operazioni di fotosegnalamento presso il Commissariato di Siderno, gli stessi – che hanno inoltrato domanda per il riconoscimento della protezione internazionale – saranno accolti nelle strutture di questa provincia.




4 pensieri su “3 clandestini chiamano col satellitare, governo manda elicottero a prenderli”

  1. Tempo qualche mese e arriveranno, dei tre perseguitati dai naufragi, le sei mogli, i diciotto genitori…e i diciotto figli. In totale 45 persone che noi italiani (non) vedremo al supermercato, in orari lavorativi.

  2. Se stesse a me, se fossi al posto di Salvini, altro che ciance, prima prendo il parlamento poi gli scateno la terza guerra mondiale. Dichiarerei guerra a Francia e Germania nel caso in cui fossero contrari alla scissione dell’Europa.
    Bisogna riportare l’orologio indietro.

Lascia un commento