Spari contro giornale indipendente La Voce del Trentino

Condividi!

Spari nella notte in via Milano a Trento, contro la sede del giornale indipendente La Voce del Trentino. Sulla matrice terroristica del gesto ci sono purtroppo pochi dubbi. Questo è uno dei motivi per cui su Vox non appaiono i nomi di chi scrive gli articoli.

I vetri antisfondamento non hanno ceduto e si sono incrinati. I terroristi hanno usato fucili o pistole ad aria compressa con piombini. I media parlano di ‘vandalismo’, no: è terrorismo.

“Ignoti hanno pensato bene di infierire con l’ennesimo sfregio sulla redazione del nostro quotidiano, il secondo più seguito della provincia di Trento con i suoi quasi 30 mila lettori giornalieri” spiega Elisabetta Cardinali, direttore della testata. “Quanto successo stanotte è soltanto l’ultimo degli episodi legati a minacce di morte, insulti, lettere anonime, mail minatorie che la nostra redazione riceve da tempo e che a questo punto decidiamo di rendere pubblici”.

Immaginate la grancassa mediatica se, ad essere colpito, fosse stato un giornale di sinistra.




Lascia un commento