Poliziotti uccisi: il fratello ‘buono’ in giro con la scimitarra

Condividi!

Dopo la strage nella questura di Trieste, i media – soprattutto il giornale Open – hanno diffuso la bufala del fratello buono diffamato dai media. Solo perché non avrebbe avuto un ruolo nell’attacco in questura.

Peccato che sia anche l’unico dei due con precedenti. Il fratello buono se ne andava infatti in giro con la scimitarra:

La cosa bizzarra e allarmante è che nonostante fosse in Italia con ‘ricongiungimento familiare’, come il fratello folle, siano entrambi potuti rimanere.

Possibile che non si imponga almeno un certificato medico a chi chiede di entrare in Italia? E che si possano commettere reati senza venire espulsi?




Un pensiero su “Poliziotti uccisi: il fratello ‘buono’ in giro con la scimitarra”

Lascia un commento