Chiesa tedesca invia propria nave a traghettare clandestini in Italia dalla Libia

Condividi!

Dopo avere finanziato per anni navi di ong tedesche, come la Sea Watch (ora sotto sequestro in Italia) e Sea Eye, la Chiesa protestante tedesca decide di entrare direttamente nel business e inviare una propria nave per traghettare clandestini dalla Libia all’Italia.

Ne danno notizia i media tedeschi, citati dal corrispondente germanico in Italia e anti-italiano Udo Gumpel, noto per le sue bizzarre intemperanze in tv:

Qui, se non torna presto Salvini, ci inonderanno di clandestini.

La più vicina alle Ekd è una delle Ong tedesche che più fa parlare di sé negli ultimi anni, in Italia e non solo, ossia la Sea Watch. Solo per il mantenimento dell’aereo di ricognizione Moonbird, che intercetta i barconi in mare, l’Ong tedesca nel 2018 spende qualcosa come 262.435 Euro e, nel loro sito, i membri ringraziano la Chiesa Evangelica tedesca per il “significativo supporto”.

Un sostegno economico che non è soltanto per il 2018, ma anche per altri anni: la Ekd spende diverse somme per aiutare la Sea Watch ad effettuare le proprie missioni nel Mediterraneao. Pochi giorni prima dell’episodio che riguarda Carola Rackete, capitana della Sea Watch 3 che sperona una motovedetta della Guardia di Finanza a Lampedusa, è presente in Sicilia proprio il vescovo Bedford-Strohm.

Il capo della chiesa evangelica tedesca a Palermo incontra il sindaco Orlando e l’arcivescovo Lorefice e ringrazia la Sicilia per l’impegno nell’accoglienza, non risparmiando stoccate all’allora ministro Matteo Salvini.

Non solo la Sea Watch, ma anche l’altra Ong tedesca, la Sea Eye, è tra le principali benefattrici dell’impegno a favore delle organizzazioni da parte della Chiesa evangelica tedesca. Anzi, così come si legge sempre nell’articolo sopra citato di Fausto Biloslavo, Sea Watch e Sea Eye in un portale apposito ringraziano la Ekd per le sue donazioni.

L’annuncio da parte del vescovo Bedford-Strohm non è quindi del tutto sorprendente, bensì in linea con quanto fatto negli ultimi anni a favore delle Ong: “Questo qui vuole essere un atto molto più che simbolico – si legge in una nota del vescovo – Si tratta di agire in maniera esemplare. Saranno salvati esseri umani nel Mediterraneo”.




8 pensieri su “Chiesa tedesca invia propria nave a traghettare clandestini in Italia dalla Libia”

  1. Conte , Grillo e 5 stelle, PD con Renzi rimarranno ricordati nella storia come traditori del popolo Italiano e distruttori dell’ Italia. Veri risultati della loro politica vedremo già tra una decina d’anni.
    Politicanti di bassa lega, corrotti fino midollo.

  2. Sto per ricercare da quando la Madonna è tornata vergine. Mi spiego meglio: è impossibile che il Romano medio credesse alla storia di Maria Vergine, ne deduco che sia certamente un dogma risalente a qualche oscuro concilio. (wow, secondo concilio di Costantinopoli – 553 d.C. + bolla “Ineffabilis Deus” del 1854 di Pio IX per affermare l’Immacolata Concezione)
    Il motivo della mia ricerca è preparare un pillotto anticlericale sul fatto che se puoi credere che la Madonna sia rimasta vergine perchè te l’ha scritto Pio IX puoi anche credere che i negri facciano bene.

    1. Ma infatti non ci credeva nemmeno quel povero disgraziato che l’ha impalmata, è scritto. Poi si è convinto. Si, del fatto che essendo anziano, tutto sommato, anche se non era serissima, era meglio che niente. Avevo già esposto le mie teorie mesi fa. Purtroppo, per i credenti, non c’è solo la verginità ad essere in dubbio, è proprio la serietà di questa signora. Se quanto Giuseppe è venuto a sapere che era incinta non ci credeva, vuol dire che lui non aveva avuto coinvolgimenti di nessun tipo. Non chiedetemi con chi aveva consumato la tota pulcra perché non ne ho la più pallida idea.

    1. A proposito di questi poveracci che sono morti, dove si possono trovare i nomi per sapere la nazionalità? Ci scommetterei che tranne il paziente 0, che potrebbe essere un portatore sano ancora in giro, gli altri sono tutti italiani.

  3. Il Fatto quotidiano oggi parla della faciloneria con cui negli ospedali hanno trattato i pazienti malati, la poca attenzione all’igiene, il mancato cambio dei guanti da un paziente all’altro…e si perché li usano per proeggere se stessi, non la salute dei ricoverati, li indossano per molte ore senza sostituirli di volta in volta. I ferri chirurgici lerci. Insomma come raccontavo l’altro giorno, meglio non recarsi in quei luoghi, a meno che non ci sia un bisogno impellente e magari farlo con un parente attento che vigili.

Lascia un commento