Da Patronaggio il primo regalo ai Partiti Di Bibbiano

Condividi!

Come altro definire, il sequestro arrivato a poche ore dall’arrivo di una nave militare spagnola che avrebbe portato in Spagna i clandestini di Open Arms?

“La procura di Agrigento sta per emettere un ordine di sequestro della nave Open Arms con ordine di sbarco delle persone. Quindi c’è una procura che supera l’indicazione che arriva dal popolo e dalla legge”, ha detto Matteo Salvini durante una diretta video su Facebook dal Viminale, dove era corso per tentare di bloccare l’ennesimo blitz di Patronaggio, dopo il suo discorso al Senato.

Ong Open Arms: altro sbarco, altro processo?Io non ho paura, orgoglioso di difendere i confini e la sicurezza del mio Paese.

Posted by Matteo Salvini on Tuesday, August 20, 2019

Secondo la procura “l’potesi di reato a carico di ignoti sarebbe abuso di ufficio, immagino sia io questo ignoto. E questo abuso di ufficio sarebbe stato rilevato in base al mancato mantenimento delle condizioni igienico sanitarie a bordo”.

“Mi viene il dubbio che qualcuno stesse lavorando a un inciucio con Renzi da qualche mese. Pd e Cinque Stelle hanno votato la stessa presidente Ursula suggerita se non imposta dal duo Macron-Merkel. Mi viene il dubbio – ha detto Salvini – che ora vogliano riaprire i porti. Per questo sono contento di aver smascherato questo imbroglio e confido che Mattarella dall’alto della sua responsabilità e obiettività valuti il momento anche fuori dal Parlamento. L’Italia non ha bisogno di governetti tesi a salvare la poltrona”.

Non è un caso che, proprio oggi, Patronaggio, toga rossa per eccellenza, abbia raggiunto a spese dei contribuenti Lampedusa in elicottero, per mettere in scena l’ennesimo sequestro burla per fare sbarcare i clandestini: poche ore prima dell’arrivo di una nave militare spagnola, inviata per portarsi via i clandestini. Quello di Patronaggio è un atto di arroganza senza precedenti.

Non c’era, a bordo, come testimoniato dai medici del locale ospedale, alcuna emergenza sanitaria. Nessun situazione di pericolo. Ma l’obiettivo era politico. L’obiettivo era mostrare che la sovranità non appartiene al popolo, ma ad una toga rossa qualunque: un magistrato di Agrigento, senza alcuna legittimità elettorale, ha preso una decisione di politica interna ed estera. E’ quella giudiziaria la vera dittatura, dove il primo magistrato che passa ha il potere di decidere chi possa entrare in Italia: non il popolo, non i suoi rappresentanti.

I trafficanti di Open Arms hanno resistito fino al giorno della caduta del governo, in questo spalleggiati dai ministri grillini Trenta e Toninelli che ne hanno permesso l’ingresso in acque italiane, in un crescendo di messinscene con finti minori e finti malati, fino ai finti tuffatori di oggi.

Patronaggio, Renzi, le Ong e i grillini fanno parte della stessa gang ideologica che vuole prostituire l’Italia all’immigrato e a potenze estere. Non ve lo permetteremo. La guerra l’avete iniziata voi.




Lascia un commento