Pd approva speronamento: “Per necessità si può violare la legge”, sciogliere il PD

Condividi!

MANIPOLAVANO LA NOMINA DI MAGISTRATI, VENDEVANO BAMBINI AI PEDOFILI, SPERONANO MILITARI ITALIANI: IL PD VA SCIOLTO

Delrio, il ministro responsabile della strage del ponte Morandi: “per stato di necessità si può violare legge”

SeaWatch, Pd sta con Capitana che ha speronato motovedetta:”giusto violare leggi”

“L’autorità giudiziaria farà il suo corso e stabiliranno i giudici se la capitana ha davvero commesso un reato”. Così Graziano Delrio del Pd ai microfoni di RaiNews 24 da Lampedusa.

“Come sapete in caso di stato di necessità si possono anche violare le leggi – aggiunge -. Il capitano è responsabile dell’incolumità di tutte le persone che sono a bordo, va rispettata la sua scelta, come il percorso che farà la giustizia”.

Un delirio. Quindi sarebbe lecito uccidere i parlamentari Pd se se ne sentisse lo “stato di necessità”, che è cosa altamente soggettiva?

Ma tutto il PD sta con i criminali stranieri di Sea Watch: “Finisce in un clima di drammatica tensione e nell’unico modo in cui poteva finire, e cioè con lo sbarco dei 42 naufraghi nel porto di Lampedusa, una vicenda gestita male e in maniera esclusivamente propagandistica dal Ministro dell’Interno Salvini”, dice il segretario del Partito democratico, Nicola Zingaretti, commentando i fatti della Sea Watch.

Del resto con l’ex ministro del governo Renzi erano sul ponte anche altri parlamentari del PD e della sinistra (Matteo Orfini, Davide Faraone, Nicola Fratoianni e Riccardo Magi) che hanno “benedetto” òa mossa spericolata con cui la capitana ha tentato di speronare la motovedetta della GdF.

Ad applaudire lei – e i parlamentari sulla nave – c’erano sul molo anche il parroco don Carmelo La Magra, l’ex sindaco dem cacciata dagli alettori Giusi Nicolini, il medico (ed europarlamentare Pd) Pietro Bartolo e il segretario locale del partito, Peppino Palmeri. “Ha vinto l’umanità”, ha detto quest’ultimo, “Io la penso cosi, dobbiamo essere uniti in una fratellanza universale. Basta divisioni fra di noi. Non c’è cosa peggiore quando un essere umano si sente rifiutato. È una sofferenza terribile”.

Ma i cittadini di Lampedusa hanno contestato lo sbarco. Maraventano, della Lega, ha urlato “Vergognatevi. Questa è la mia isola e voi la state invadendo.Fate scendere i migranti ma la capitana deve essere arrestata immediatamente.L’Italia questa sera è stata violentata”. Tra lei e la Nicolini anche uno scontro verbale.

La sinistra fa ancora quadrato attorno alla 31enne tedesca, accusando il governo di aver strumentalizzato il suo arresto con le manette scattate “a favore di telecamera”. E punta il dito contro il governo: “A mettere a rischio la sicurezza di migranti, forze dell’ordine ed equipaggio è stata la scelta di Matteo Salvini di lasciare 16 giorni in mezzo al mare una barca che aveva bisogno di un porto sicuro”, accusa Matteo Orfini, “Un ministro sequestratore che non va a processo solo perché si fa salvare dal Parlamento”.

La ong: orgogliosi della capitana Entrare nel porto di Lampedusa anche senza le autorizzazioni “è stata una decisione dell’equipaggio della Sea Watch” e non solo della capitana, ha detto l’avvocato della Ong tedesca, Leonardo Marino. “Siamo orgogliosi del nostro capitano, ha agito nel modo giusto. Ha insistito sulla legge del mare e ha portato la gente al sicuro”, ha affermato il Ceo della multianzionale Sea Watch, Johannes Bayer.

Quando un iscritto a CasaPound e un simpatizzante vennero accusati di avere violentato una donna, qualcuno ha chiesto lo scioglimento dell’organizzazione. Qui, invece, abbiamo un partito intero che incita e approva la violenza di una nave straniera contro militari italiani: è un atto gravissimo.

E’ lo stesso partito del sindaco che vendeva i bambini ai pedofili. Che li toglieva ai genitori per darli ai pedofili e farci soldi.

E’ lo stesso partito che raccoglie soldi a favore di chi viola le leggi italiane e ha tentato di uccidere militari italiani:

PD raccoglie fondi per Sea Watch: anziani rovistano spazzatura in comune PD

Un partito così va sciolto. E’ un’entità nemica.

Ma andava sciolto già anni fa. Il Pd ha traghettato la mafia nigeriana in Italia. Ha permesso che facessero a pezzi una ragazzina italiana, e la chiudessero in un trolley.

Qui non siamo in presenza di avversari politici. Siamo in presenza di veri e propri criminali. Di nemici.

Cosa state aspettando?




10 pensieri su “Pd approva speronamento: “Per necessità si può violare la legge”, sciogliere il PD”

  1. Delrio non è un deficiente, è solo un po’ distratto come dimostra la vastità della sua prole. Infatti mentre diceva queste cose aveva una faccia da funerale. Si sono sparati in un piede da soli e continuano perchè si sono affidati ai loro amici ebrei e ad una punkabbestia tedesca.

    1. Smettila Antani di sfasciare le balle con gli ebrei, tu stai parlando dei sionisti, una minoranza del popolo ebraico. In passsato ho avuto a che fare con loro e anche con i palestinesi visto che ho vissuto un anno da quelle parti,. Ho trovato fra la gente comune delle due comunità gente per bene che mi ha anche aiutato in situazioni difficili. Personalmente spero che un giorno finisca questa follia e facciano la pace una volta per tutte.

      1. Comprendo bene la differenza fra sionisti e globalisti. I sionisti sono quelli che stanno in Israele, non quelli che stanno qui. A me non interessa niente dei palestinesi e dei loro problemi con Israele. Posso eventualmente non condividere le motivazioni che favoriscono la nascita di Israele a partire da Sykes-Picot in poi. Ma anche di quello mi interessa relativamente.
        Mi interessa invece l’ingerenza degli ebrei nella mia vita di tutti i giorni e attualmente mi riempiono di negri e di pervertiti nascondendosi dietro una serie di scatole cinesi con la scusa del cugino crucco di mio nonno che è stato cattivo con loro.
        Poi c’è un’altra cosa di me che è fastidiosa, sono motlo sospettoso – cosa facevi in terra santa? Esercito o altro?

        1. Ero la per lavoro, cosi’ come ho passato molti anni in Nordafrica e medio oriente. Io non dico affatto che tu non abbia ragione , vedi signoraggio , privatizzazione delle banche centrali, debito pubblico farlocco, main mise sui media e quant’altro, é chiaro che chi conduce tutto questo ambaradan sono famiglie ebree che complottano nell’ombra addirittura da centinaia di anni. In Francia dove hai vissuto avrai notato che sono presenti dappertutto in televisione, alla radio e nella politica nonostante siano l’1% della popolazione. Chevenement, Attali, Kouchner, Lelouche, Sarkosy, la moglie di Hollande, Lang, Melanchon, Cavada, la lista é lunghissima, non sono globalisti, sono sionisti, leggi i protocolli di Sion. In generale l’ebreo normale, Hachkenaze o Sefarade o altro , ha si qualche sussulto nazionalista (chiamamolo cosi’) ma alla fine se ne fotte ed é anche contrario a tutto questo. Non generalizziamo.

          1. Condivido e apprezzo il confronto.
            Taglierò un pochino il contenuto di gas ma continuerò a puntare il dito ogni tanto (forse spesso).
            Grazie per il feedback.

  2. Ecco un eroina low cost. Facile farlo con l’Italia é ? Prova a farlo con la Turchia o un paese del Nord Africa se hai il coraggio. Urge ritornare a essere un paese serio , dove le leggi si applicano severamente anche per questi fenomeni.

  3. un paese per essere serio deve avere anche un governo con due palle quadre: dopo Craxi, finora, non ho mai più visto un capo del governo dimostrare di averle. Certamente a Craxi hanno fatto fare una brutta fine, ma almeno ha dimostrato a tutto il mondo cosa vuol dire essere un premier con la P maiuscola!

    1. Siamo arrivati a rimpiangere Craxi ? Un signore che ha tratto immenso beneficio dalla politica, per se e per i suoi familiari che ancora oggi vivono nel lusso pagato dagli italiani ? Dai su non esageriamo !

Lascia un commento