Strage di bianchi in Sudafrica: coppietta freddata per strada da neri

Condividi!

Ancora un omicidio razzista in Sudafrica, dove il genocidio bianco è quotidiano:

Johanco Fleischman, 19 anni, e la sua fidanzata Jessica Kuhn, 23 anni, sono stati giustiziati a sangue freddo mentre aspettavano che un amico di famiglia portasse loro delle bottiglie di diesel in quello che sembra essere un “attacco razzista”.

VERIFICA LA NOTIZIA

È successo in Sud Africa, a pochi km da Johannesburg, domenica 26 maggio.

Secondo quanto ricostruito dal The Sun, la giovane coppia ha finito il carburante mentre si trovava in autostrada. I due, a quel punto, sono rimasti a piedi e stavano aspettando un amico di famiglia che avrebbe dovuto portare loro il carburante per ripartire.

Razzista, perché gli assassini, dei neri, hanno ucciso la coppia: al ragazzo sono stati sparati nove colpi d’arma da fuoco, mentre a Jessica un colpo diretto alla testa. Due che erano presenti con la coppi, neri come gli assassini, sono stati lasciati andare.

Sudafrica, boeri fondano città per soli bianchi per difendersi dall’integrazione forzata




Lascia un commento