Germania, governo vuole limitare libertà di espressione dopo sconfitta elettorale

Condividi!

Il successore di Angela Merkel, Annegret Kramp-Karrenbauer, ha scatenato indignazione sui social media martedì con richiesta di limitare la già ampiamente limitata libertà di parola in Germania.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il commento del capo del CDU è arrivato dopo che il suo partito e il partner della coalizione di centro-sinistra SPD hanno subito la peggiore debacle nelle elezioni europee di domenica – un risultato in parte attribuito al fatto che circa 70 YouTubers avevano spinto gli elettori tedeschi a non votare per nessuna delle parti.

Affrontando il problema lunedì sera, Kramp-Karrenbauer ha detto che se 70 redattori di giornali avessero chiamato a boicottare i partiti prima di un’elezione, questa sarebbe stata classificata “chiaramente come propaganda”.

“La risposta è…Affronterò questa discussione in modo abbastanza aggressivo”, ha detto Kramp-Karrenbauer, o AKK, come viene soprannominata in Germania.

I suoi commenti hanno scatenato immediatamente una tempesta sui social media con #AKKRuecktritt (AKKdimettiti), #annegate, #Zensur (censura) e #Meinungsfreiheit (libertà di opinione) che costituiscono i quattro temi principali di tendenza su Twitter in Germania.

La Stasi e la Gestapo non sono mai finite in Germania, hanno solo cambiato padrone.




Lascia un commento