Preside vieta canti Natale su richiesta genitore “non cattolico”

Condividi!

Niente novena di Natale in una scuola del Nisseno, in Sicilia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per la dirigente dell’istituto Filippo Puglisi di Serradifalco (Caltanissetta), la celebrazione sembra in contrasto con la presenza di alunni non cattolici.

In rivolta, genitori e alunni, hanno deciso di svolgere una novena itinerante dall’istituto fino alla piazza dove è stata preparata una grotta in cui è rappresentata la Natività.

Sulla vicenda è intervenuto il deputato nazionale della Lega Alessandro Pagano: «Ho intonato anch’io la famosa e tradizionale canzona italiana di Natale “Tu scendi dalle stelle” per dimostrare la mia vicinanza e la totale solidarietà ai cittadini di Serradifalco, scesi in piazza uniti e compatti per protestare contro la decisione di una preside che, su indicazione di un genitore non cattolico, ha vietato che gli studenti intonassero a scuola la canzoncina a Gesù Bambino. Un fatto gravissimo – aggiunge Pagano – che la Lega condanna con decisione. Dobbiamo difendere la nostra fede, la nostra storia e le nostre tradizioni. Il nostro movimento dimostra ogni giorno di tutelare le minoranze, ma non lo farà mai a scapito della nostra maggioranza».

«Deplorevole – prosegue Pagano – il comportamento del direttore della scuola, che ha imposto di non far cantare quel brano su indicazione di questo genitore, un lupo solitario, penalizzando tutti gli altri ragazzi e venendo meno al suo fondamentale compito di garantire la funzione pedagogica».




2 pensieri su “Preside vieta canti Natale su richiesta genitore “non cattolico””

Lascia un commento