Papa dona ambulatorio per senzatetto, ma stanno fuori dal Vaticano

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

L’Elemosineria Apostolica apre un nuovo ambulatorio medico-sanitario sotto il Colonnato del Bernini della Piazza San Pietro che sostituisce quello di San Martino funzionante dal febbraio del 2016.

“Ambulatorio – Madre di Misericordia” recita la targa all’ingresso. È il nuovo dono di Papa Francesco ai senzatetto, che sempre sotto il colonnato già ricevevano una prima assistenza medica, accanto agli altri servizi da tempo avviati, delle docce e della barberia. L’ambulatorio sarà aperto per accogliere le persone bisognose tre giorni la settimana: lunedì, giovedì e sabato. La mattina del lunedì, inoltre, saranno possibili le visite e le cure da parte dei podologi. Per i restanti giorni, lo stesso ambulatorio rimarrà a disposizione per un primo pronto soccorso dei pellegrini durante le udienze o gli incontri del Papa in piazza San Pietro e in Basilica.

Ovviamente, l’ambulatorio si trova proprio sulla linea di frontiera tra l’Italia e lo Stato artificiale del Vaticano. Perché, a scanso di equivoci, senzatetto, in Vaticano non entrano.

E qui sta tutta l’ipocrisia: perché non aprite le porte dei vostri palazzi ai senzatetto, esattamente come predicate l’apertura dei porti italiani a masse di clandestini?

Motivo semplice: portano degrado. E loro il degrado lo predicano, non lo praticano.




Lascia un commento