Bergoglio: “Europa è nata dai migranti, difendere benessere è suicida”

Condividi!

Bergoglio torna a difendere l’invasione

“C’è un’ondata di chiusura verso lo straniero e ci sono tante situazioni di entrata di persone, ma poi si sfrutta lo straniero, no? Io sono figlio di migranti e ricordo che nel dopo guerra, quando ero un ragazzino di 10 o 12 anni dove lavorava papà arrivarono i polacchi e furono accolti bene, c’era lavoro e c’era anche bisogno. L’Argentina è un cocktail di ondate migratorie: i migranti hanno costruito il paese, come hanno costruito l’Europa, che non è nata così. È il frutto delle ondate migratorie”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Solita ignoranza. L’Europa è un continente densamente popolato da autoctoni, l’Argentina era una terra spopolata dove, come in tutte le Americhe, gli autoctoni erano stati spazzati via proprio dall’immigrazione.

“Il benessere è suicida – dice Bergoglio – ti porta a chiudere le porte perchè non ti disturbino, possono entrare solo quelli che servono per il mio benessere. C’è questo dramma del declino demografico e della chiusura delle porte”.

Non c’è alcun errore nel difendere il proprio benessere chiudendo le porte, che è del resto quello che fanno loro chiudendo le porte del Vaticano: fate quello che fanno, non quello che dicono di fare.




Lascia un commento