Verona, a pestare il gay è stato un immigrato

Condividi!

A Verona, per giorni, la sinistra e tutta la combriccola omosessista ha strillato contro i ‘fascisti omofobi’ per l’aggressione ad una ‘coppia gay’ avvenuta l’11 agosto scorso.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il tutto anche con una manifestazione nel cuore della città per dire no all’intolleranza. Peccato che, anche stavolta, sia finita male: l’aggressore non è del PD come nel caso della discobola, ma è comunque un immigrato.

La polizia è riuscita infatti ad individuare il responsabile dell’aggressione: si tratta di un ragazzo di 21 anni, di nazionalità rumena residente a Verona, già gravato da numerosi precedenti di polizia per minacce, lesioni personali in ambito bullismo, ingiuria, estorsione e rissa.

Il giovane è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di lesioni, mentre è al vaglio anche il comportamento degli altri ragazzi del gruppo, tutti identificati, incensurati e mai evidenziatisi, come l’aggressore, sotto il profilo politico.




Lascia un commento