5 milioni di poveri in Italia, ma continuiamo ad accogliere immigrati

Condividi!

Pensate ad un padre che non dà da mangiare ai figli, ma poi regala caviale ad un conoscente

VERIFICA LA NOTIZIA
Le persone che vivono in povertà assoluta hanno superato i 5 milioni lo scorso anno. E’ il valore più alto registrato dall’Istat dall’inizio delle serie storiche, nel 2005.

E’ la pesante eredità italiana. Se pensiamo che mentre i poveri aumentavano il PD piazzava quasi 200mila fancazzisti in hotel, fremono le mani.

Le famiglie in povertà assoluta sono
stimate in un milione e 778 mila. Gli
individui che vivono in povertà assolu-
ta sono 5 milioni e 58 mila.

L’incidenza della povertà assoluta è
del 6,9% per le famiglie e dell’8,4%
per gli individui. Entrambi i valori
sono i più alti da 13 anni.

“I dati usciti oggi sugli oltre 5 milioni di persone che vivono in povertà assoluta mi confermano nella giustezza
dell’obiettivo che ci siamo dati con tutto il governo: ovvero mettere al centro prima gli italiani e dare priorità assoluta alle loro necessità”.

Così Salvini commenta i dati dell’Istat che registra un boom delle persone in povertà assoluta come non si registrava da 13 anni.

Ma con 5 milioni in povertà assoluta, continuiamo ad atteggiarci a ricchi che accolgono fancazzisti:

Salvini non ferma i ‘Corridoi Umanitari’, aereo in arrivo con 139 africani

La Chiesa è ormai un crimine contro gli italiani. Invece di aiutare i poveri italiani, importano immigrati. Questo ministro li deve fermare, ora!

E non è un caso che i poveri aumentino con l’immigrazione, visto che gli immigrati rubano i lavori delle classi meno agiate e si fottono le case popolari e il welfare a loro destinato.




Lascia un commento