Ong chiama Guardia Costiera, risposta: “Per voi è chiuso”

Condividi!

Telefonata rispedita al mittente, fatti intervenire i libici: ong protestano

VERIFICA LA NOTIZIA
Nuova svolta, dopo l’annuncio di ieri che la Guardia Costiera italiana non coordinerà più interventi di ‘salvataggio’ in acque internazionali.

Questa mattina, le ong erano a caccia di clandestini:

Ong raccattano 1.000 clandestini in Libia, attacco all’Italia

E proprio questa mattina, la Guardia costiera italiana ha snobbato le richieste delle Ong e contattato direttamente i libici perché bloccassero in mare i barconi di clandestini.

In questo modo, tagliando così fuori dall’operazione la Open Arms, che aveva annunciato di avere individuato un migliaio di immigrati.

A raccontare quanto accaduto è stata proprio la Ong catalana con una nota del suo fondatore Oscar Camps: “Alle 12.40 abbiamo comunicato con il Centro nazionale di coordinamento del soccorso marittimo di Roma, in risposta alla loro chiamata generale a tutte le navi per il recupero in acque internazionali di un migliaio di persone alla deriva e senza salvagente. La loro risposta, ’Non abbiamo bisogno del vostro aiuto'”. Infine Camps ha criticato la decisione di attribuire “tutti i casi in acque internazionali alla Guardia costiera libica.Èla più grave devoluzione di massa nella storia del Mediterraneo”. Il vento in mare è cambiato…




Lascia un commento