Profughi ubriachi snobbano agenti: “Non vi diamo documenti”

Condividi!

Sono qui per spassarsela a spese nostre. In fuga da guerre inesistenti.

Nella serata di ieri, intorno alle 18.40 circa, durante un servizio di controllo, uomini della squadra volante hanno controllato un gruppetto di cittadini stranieri che sostavano su alcune panchine. Ubriachi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Al momento del controllo agli stranieri veniva chiesto svariate volte, sia in lingua italiana che in inglese, di esibire i documenti di riconoscimento ma questi, con atteggiamento sfrontato, rifiutavano, dicendo di esserne sprovvisti.

Accompagnati in Questura per l’identificazione e per stabilire se fossero regolari s’è scoperto che erano ospiti del centro di accoglienza di Arizzano: profughi.

Al termine delle procedure è scattata una denuncia per R.K. e A.E., cittadini nigeriani, e per M.J., cittadino ghanese, per il reato di rifiuto d’indicazioni sulla propria identità.

Inoltre ad A.E. e M.J., che si trovavano in stato di manifesta ubriachezza, è stata contestata la relativa sanzione amministrativa.

Tra gli stranieri controllati anche un minore di nazionalità ghanese, K.A.J. affidato dai poliziotti al coordinatore del centro di accoglienza di Arizzano.

La guerra è in Siria. Noi accogliamo fancazzisti da Nigeria e Ghana.




Lascia un commento