«I maschi africani e islamici sono una minaccia»

Condividi!

«La nuova violenza per le donne italiane è l’introduzione sul territorio di centinaia di migliaia di maschi africani e islamici soli, che stanno rendendo più insicuri i nostri passi, e chi nega questa realtà sta mentendo».

VERIFICA LA NOTIZIA

È quanto scrive con lucidità e fermezza Silvana De Mari sulle pagine del suo blog.

Nel suo messaggio alle donne in occasione dell’8 marzo, mette in luce anche come il femminismo sia stato un mezzo per isolare le donne e renderle meno sicure:

L’ 8 marzo è una ricorrenza terribile, che tratta le donne come un gruppo etnico, rinchiuse i un ringhioso vittimismo, isolate dai loro uomini. E, isolate dai loro uomini, le espone a nuove violenze, che non erano mai esistite.

Ecco che in questo contesto le tessere del puzzle descrivono un ben definito progetto: prima devi indebolire una società, attraverso la destrutturazione della famiglia, poi apri le frontiere. E i maschi che entrano, non educati al politicamente corretto, a differenza di quelli locali, evirati quotidianamente dai media, hanno mano libera.




Vox

Lascia un commento