Famiglie egiziane si pestano per decidere chi deve occupare (abusivamente) casa popolare a Milano

Condividi!

Una famiglia di quattro persone, tra cui una donna incinta. E una seconda famiglia di altre sei persone. In mezzo una casa popolare: da occupare abusivamente. Tutti egiziani.

I due clan familiari si sono scontrati tra loro per decidere chi avesse più diritto a occupare abusivamente una casa Aler a Milano. Stando a quanto ricostruito dalla Questura, in passato i quattro egiziani avevano preso possesso dell’appartamento per poi affittarlo – naturalmente in maniera illegale – agli altri sei, in cambio di un canone mensile. Domenica, stanchi dei ritardi nei pagamenti, i quattro si sarebbero presentati per chiedere la restituzione della casa. Da lì la rissa.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Siamo arrivati agli abusivi degli abusivi – il commento sarcastico del capogruppo di Fratelli d’Italia in regione, Riccardo De Corato -. Ci sarebbe da ridere se non fosse una situazione drammatica. Siamo alla più totale anarchia – il j’accuse dell’ex vicesindaco, tra i primi a denunciare l’accaduto -. Continuando così, chi infrange la legge sa che la farà franca e chi è onestamente in lista d’attesa o affittuario deve sopportare questi personaggi. Gli sgomberi – ha concluso – vanno fatti a tappeto”.

Se non ci liberiamo del PD, non potremo mai liberarci degli immigrati.




Lascia un commento