Facebook limiterà la libertà di informazione durante elezioni

Condividi!

Facebook sta per lanciare anche in Italia una serie di misure contro la libertà di informazione durante la campagna elettorale di qui al voto del 4 marzo.

L’annuncio viene da La Stampa, notoriamente un giornale di fake news targato Espresso, quindi da prendere con le molle.

Secondo il giornale di De Benedetti, l’azione contro la libertà di informazione comprende un pacchetto di azioni, la più rilevante delle quali è questa: partirà un fasullo fact checking continuo affidato al network del Poynter International (quello controllato da Soros).

Ma non finisce qui: infatti in Italia il compito toccherà a «Pagella Politica». Un blog globalista e antipopulsta noto per la sua collaborazione con l’agenzia direttamente controllata dal Governo italiano attraverso l’Eni, AGI, e per prendere di mira le dichiarazioni di Salvini.

Se una storia verrà giudicata falsa o parzialmente falsa, Facebook mostrerà nella sezione sottostante l’analisi dei fact-checker, e la abbasserà nel ranking dell’algoritmo che ne determina la posizione nel news feed. Gli utenti riceveranno una notifica se una storia che hanno condiviso è stata giudicata falsa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Insomma, sarà un po’ come se il governo non eletto decidesse in collaborazione con Soros e un gruppo di virgulti di sinistra cosa è vero o falso su Facebook. La democrazia 2.0




Lascia un commento