Caos alla stazione, 30 profughi senza biglietto bloccano treno: “Non scendiamo”

Condividi!

Non bastano i disastri ferroviari. Abbiamo i ‘profughi’ che prendono d’assalto i treni

Caos questa mattina alla stazione ferroviaria di Finale Ligure. Il treno regionale 11340 partito da Genova e diretto a Ventimiglia è stato fermato dal capotreno per la presenza di una trentina di profughi sul convoglio sprovvisti di biglietto. E’ successo intorno alle 6 e 30 di questa mattina.

I richiedenti asilo, saliti dalla stazione del capoluogo ligure, sono stati individuati dai controllori di Trenitalia, nello specifico dagli agenti anti-evasione messi in campo per contrastare il fenomeno degli africani senza biglietto sui treni.

Già durante il tragitto ai richiedenti asilo è stato intimato di scendere dal treno in quanto sprovvisti di biglietto, ma nulla da fare, così il capotreno, una volta arrivati alla stazione di Finale Ligure, ha bloccato il convoglio e chiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

VERIFICA LA NOTIZIA

Attimi di tensione, che hanno coinvolto anche i passeggeri a bordo, ma alla fine i profughi sono scesi dal treno anche per paura dell’arrivo di poliziotti o carabinieri. All’arrivo dei militari di Finale Ligure, pare che il gruppetto di richiedenti asilo si fosse già dileguato.

Il treno è poi ripartito con circa mezz’ora di ritardo rispetto alla tabella di marcia. E non sono mancate, ancora una volta, le proteste dei pendolari e dei viaggiatori per l’episodio, con la richiesta di potenziare ulteriormente il servizio di sicurezza sui treni.

Se le Ferrovie sono messe come sono messe, è colpa di chi viaggia senza biglietto. Nel 99% dei casi immigrati. Non possiamo continuare a pagare per loro. Anche in termini di vite umane: perché la manutenzione costa.

Ps. Quello in foto è il nostro futuro, se non ci diamo una mossa. Perché aumentare la popolazione residente è male. Conta la qualità, non la quantità.




Lascia un commento