Rimini, mamma denuncia l’allenatrice lesbica della figlia: “L’ha molestata”

Condividi!

Divieto d’avvicinamento, emesso dal gip del Tribunale di Rimini, nei confronti di un’allenatrice lesbica che avrebbe molestato e sedotto una sua giocatrice minorenne. La torbida vicenda è emersa in seguito alla denuncia presentata dalla madre della ragazzina che, senza mezzi termini, ha raccontato agli inquirenti di come la figlia fosse finita tra le grinfie della lesbica.

VERIFICA LA NOTIZIA

Una serie di avances che, l’allenatrice, avrebbe rivolto alla ragazzina quando questa non aveva nemmeno 14 anni. Gesti che, però, in un primo tempo non avrebbero mosso sospetti tanto che, la mamma, avrebbe acconsentito diverse volte a far dormire la figlia a casa della donna fino a quando sarebbe scattato il sospetto e, di conseguenza, la denuncia. Toccherà all’allentrice, durante l’interrogatorio di garanzia, fare chiarezza sul suo rapporto con la ragazzina.




Lascia un commento