Boldrini stalker scrive ancora a Zuck: “Chiudi le pagine fasciste”

Condividi!

Boldrini è ossessionata dalla libertà di espressione. Per combatterla, si è circondata da un codazzo di imbprobabili cicisbei venezuelani e bolognesi.

“I siti e le pagine di Facebook, che aumentano continuamente, che inneggiano al fascismo e al nazismo vanno chiuse. Sono le pagine della vergogna”. Lo dice il presidente abusivo e in scadenza della Camera Laura Boldrini.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Ho anche scritto a Zuckerberg per sottolineare quanto questa non sia una dimensione sostenibile con una democrazia”, aggiunge. “Mi auguro ci sia più attenzione e sollecitazioni nei confronti di questa piattaforma e del fatto che sta diventando parte del problema, con la diffusione di un pensiero criminale che ha causato morte nel nostro continente ma non solo».




Lascia un commento