SOROS ESPULSO DALL’UNGHERIA, GLI SARA’ VIETATO INGRESSO

Condividi!

Il governo di Budapest sta preparando un pacchetto di leggi contro le organizzazioni finanziate dallo speculatore George Soros, accusato di voler imporre la dissoluzione etnica e sociale dell’Europa attraverso l’immigrazione musulmana, e vuole anche vietare l’entrata nel Paese del magnate apolide. Lo ha annunciato oggi il ministro dell’interno Sandor Pinter dopo una riunione di emergenza dell’esecutivo.

Soros, ha la cittadinanza ungherese e americana, dunque, in teoria, non potrebbe essergli vietato di entrare nel Paese ma, alle domande dei giornalisti, il ministro Pinter ha spiegato che, con la doppia cittadinanza, è possibile il divieto.

VERIFICA LA NOTIZIA

Fra le misure annunciate nel pacchetto di leggi c’è un’imposta del 25% sui finanziamenti ricevuti dall’estero e altre sanzioni per impedire che organizzazioni straniere influenzino l’attività politica.

Il piano è stato battezzato ‘Stop Soros!’. Le Ong che forniscono assistenza legale ai clandestini, nel mirino delle autorità ungheresi, sono qualificate come “agenti stranieri” o “agenti di Soros”. Perché questo sono.




Lascia un commento