Zingari devastano canile a Torino, volontari esasperati

Condividi!

Non c’è pace per il canile Enpa di Torino, in via Germagnano: la convivenza con il vicino campo Rom si è fatta ormai insostenibile. In realtà lo è dall’inizio.

Nella notte tra sabato 13 e domenica 14 gennaio infatti la struttura è stata nuovamente presa di mira. Citofono sradicato, vetri rotti e cancello d’ingresso e colonne portanti danneggiate, forse con l’aiuto di un mezzo pesante.

Tutti sanno chi è stato, nessuno fa qualcosa.

VERIFICA LA NOTIZIA

I volontari nel pomeriggio di lunedì 15 gennaio hanno manifestato, con striscioni, slogan e qualche cane al guinzaglio, davanti a Palazzo Civico, per far sentire la loro voce. Dopo le sassaiole contro le gabbie degli animali, i rifiuti abbandonati in strada, i roghi, il personale impegnato nella struttura ha deciso di ritrovarsi davanti al Comune per sollecitare un’azione decisa contro il degrado ormai crescente, la sporcizia e gli atti vandalici che stanno allontanando i numerosi volontari. Problemi che si potrebbero risolvere installando nuovamente un presidio militare, come già era avvenuto in passato.

C’è un solo modo di risolvere il problema degli zingari, e non è un presidio militare.




Lascia un commento