Svezia, concerto per sole donne per evitare stupri immigrti



In Italia gli immigrati portano le malattie? La soluzione non è controllare gli immigrati alle frontiere, ma vaccinare gli italiani a cottimo.

Ma la Svezia, si sa, è più avanti. Così la risposta agli stupri e molestie di massa nei concerti da parte di profughi e immigrati di prima, seconda e terza generazione non è stata vietare loro l’ingresso, ma vietarlo a tutti gli uomini.

Al più importante festival musicale della Svezia, il Bravalla, in soli cinque giorni di spettacolo sono stati registrati 23 casi di violenza sessuale e quattro stupri. Tutti commessi da immigrati. E che hanno causato l’annullamento dello show: per troppi stupri.

In precedenza c’era stato il caso delle molestie sessuali durante un festival giovanile e censurate dai media per “non alimentare polemiche politiche di stampo razziste” contro gli immigrati che ne erano responsabili.

E anche in questo caso, per non alimantera il razzismo, si è deciso di alimentare il sessismo al contrario. Niente uomini, né come spettatori né come addetti: perché gli immigrati stuprano.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’Islam ci sta già imponendo, senza che neanche ce ne accorgiamo, la segregazione sessuale.



Lascia un commento