Brexit, senza soldi inglesi, contibuenti italiani dovranno versare più soldi alla Ue

La notizia è una non notizia. Il commissario responsabile del bilancio comunitario, Guenter Oettinger, ha ribadito che “con la Brexit non avremo più le entrate del Regno Unito. Mancheranno 10-11 miliardi ogni anno”.

Le vacche da mungere britanniche hanno lasciate il recinto, le vacche italiane (e francesi e tedesce) dovranno essere munte di più per mantenere le politiche e i politici UE.

La dichiarazione del commissario è stata rilasciata durante la presentazione del documento di riflessione sul futuro delle finanze dell’Ue.

“Se vogliamo avere le idee chiare” sul nuovo bilancio pluriennale dopo il 2020 “dobbiamo conoscere le conseguenze esatte della Brexit e quali sanno le fatture da pagare”, ha aggiunto.

VERIFICA LA NOTIZIA
“A quel punto conosceremo le conseguenze finanziarie della Brexit”, le parole del commissario Oettinger, che ha espresso così le sue preccupazioni circa le conseguenze finanziarie prodotte dal referendum britannico del 23 giugno 2016.

Nel suo intervento, il commissario Ue al bilancio ha ‘rassicurato’ il personale dell’Unione su possibili tagli: Ciò “metterebbe a rischio il buon funzionamento delle istituzioni”, significia che le vacche italiane dovranno versare più ‘latte’.



Lascia un commento