GOVERNO ALLO SBANDO: “VALUTIAMO CHIUSURA PORTI A NAVI ONG”

Condividi!

Dopo avere varato l’operazione Mare Nostrum e incitato le Ong a raccattare i clandestini in acque libiche, così moltiplicando gli sbarchi a livelli mai visti, il governo abusivo sta “valutando” la possibilità di negare l’approdo nei porti italiani alle navi delle Ong che recuperano i clandestini davanti alla Libia ma battono bandiera diversa da quella del nostro Paese. Stanno ‘valutando’. Ridicoli.

VERIFICA LA NOTIZIA
Lo si apprende da fonti governative secondo le quali è ormai “insostenibile” che tutte le imbarcazioni che operano nel Mediterraneo centrale portino le persone soccorse in Italia. Il divieto riguarderebbe non solo le navi delle Organizzazioni non governative ma anche quelle di Frontex, l’agenzia per il controllo delle frontiere esterne dell’Ue, e di Eunavformed, la missione per il contrasto ai trafficanti di uomini nel canale di Sicilia alla quale partecipano 25 paesi Ue.




Lascia un commento