ORA E’ ALLARME PER I MERCATINI DI NATALE IN ITALIA

Condividi!

Misure di sicurezza antiterrorismo rafforzate in Italia in prossimità delle feste natalizie e nuovi specifici interventi verranno attivati in seguito ai fatti di oggi di Berlino e Ankara. Gli investigatori italiani sono in contatto con le autorità tedesche per assumere informazioni più dettagliate su quanto accaduto. Visto anche che il camion di Berlino è partito dall’Italia.

L’intelligence è da tempo in stato di massima allerta per il ritorno degli immigrati dalla Siria attraverso le rotte dei profughi con specifiche minacce per i mercatini di Natale. In queste settimane ci sono stati diversi arresti in Belgio e Francia e un fallito attentato, prima di quello di ieri sera, in Germania.

Sul web e sugli organi di propaganda islamici ci sono martellanti inviti a colpire. Il camion contro la folla al mercatino di Berlino richiama l’analoga azione di Nizza e risponde ad una precisa indicazione data dai portavoce Isis.

Venerdì scorso al Viminale si è riunito il comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal ministro Minniti, che si è concluso con la disposizione a “mantenere alto il livello di attenzione e vigilanza”. In vista delle festività natalizie è stato attuato un piano per garantire la massima efficienza dei dispositivi di prevenzione e controllo del territorio. A prefetti e questori è stato chiesto di rafforzare i servizi di controllo nelle aree che richiamano folle: centri commerciali, musei, stazioni, luoghi di culto, aree dello shopping natalizio.

Con questo governo, non resta che pregare. A lungo.




Lascia un commento