REFERENDUM: ITALIANI ERIGONO BARRICATE CONTRO RENZI

Condividi!

I risultati del referendum sono praticamente certi. Una valanga di NO ha seppellito il governo abusivo di Renzi, Alfano e Verdini.

E’ sì stato un NO contro una riforma pasticciata fatta da un parlamento incostituzionale e di prostitute politiche, ma soprattutto contro l’invasione in atto e l’arroganza di un governo che ha requisito hotel per piazzarci giovani fancazzisti africani e che, anche solo pochi giorni fa minacciava, per bocca del prefetto Morcone, altre requisizioni.

Non a caso, la regione con l’aumento della partecipazione più alto è stato il Veneto con il 77%.

Appena c’è stata l’occasione di votare, gli Italiani hanno eretto le barricate di Gorino. Nulla sarà più come prima, a mezzanotte è probabile sentiremo le dimissioni di Renzi, non avvenisse, dopo una sconfitta di tali proporzioni, sarebbe uno sfregio alla democrazia, da parte di un premier mai passato da giudizio elettorale.

Puoi anche andare a raccattare mezzo milione di giovani maschi africani in Africa, ma appena i cittadini possono votare, te ne vai a casa.




Lascia un commento